Notizie SSC Napoli

Svolta nelle indagini sulla morte di Maradona, il fratello Hugo: "Fa male sentire queste cose"

Il dottor Luque che avrebbe falsificato la firma del Pibe su alcuni importanti documenti. Hugo a Canale 5: "Lui aveva le ginocchia a pezzi e non poteva camminare, ma non aveva malattie o altre patologie"

A due mesi dalla morte di Diego Armando Maradona, Napoli ancora celebra il suo campione, il calciatore che da solo è sembrato riuscire a "guarire" – per alcuni anni – la città, a renderla di nuovo orgogliosa e consapevole di se stessa.

Ma è l'intera opinione pubblica del Paese che ancora vive l'onda lunga del lutto, probabilmente uno dei più importanti degli ultimi decenni. Suo fratello Hugo ha parlato in collegamento con “Live non è la D’Urso”, trasmissione in onda su Canale 5.

"Mi fa male sentire queste cose, a me come immagino a tutti quelli che lo hanno conosciuto – ha spiegato l'ex giocatore dell'Ascoli in riferimento alla svolta nelle indagini della morte del fratello, con il dottor Luque che avrebbe falsificato la firma del Pibe su alcuni importanti documenti – Io voglio solo verità e giustizia, il problema è che ancora non si conoscono bene i risultati dell’autopsia. Lui aveva le ginocchia a pezzi e non poteva camminare, ma non aveva malattie o altre patologie".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svolta nelle indagini sulla morte di Maradona, il fratello Hugo: "Fa male sentire queste cose"

NapoliToday è in caricamento