rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Notizie SSC Napoli

De Zerbi: "Non mi dispiacerebbe restare al Cluj, ma tornare in Italia sarebbe il massimo"

Il fantasista di proprietà del Napoli vorrebbe ritornare a giocare in patria

 Il fantasista del Napoli Roberto De Zerbi ha rilasciato alcune dichiarazioni a Brescia Oggi. Ecco quanto evidenziato da Napoli Today: "Per colpa della pubalgia ho perso forse la parte migliore della carriera, dai 28 ai 30 anni. Ad Avellino, nella mia ultima esperienza italiana, ho giocato poco ma quando stavo bene erano faville: 5 gol in 14 partite non sono un bottino malvagio. Avevo trovato il ruolo giusto, ma c'era sempre quel maledetto malanno. Non mi faceva stare bene, e non riuscivo ad esprimermi al meglio. Nel febbraio scorso è arrivata la proposta del Cluj e ho accettato. Ho iniziato a giocare ad aprile, sono entrato proprio nelle gare decisive per lo scudetto. Ed è una conquista che sento mia. Con il Craiova, ad esempio, perdevamo 2-0 alla fine del primo tempo, sono entrato nel secondo e abbiamo vinto 3-2. E ho giocato da titolare la finale di Coppa, 90 minuti più 10 di supplementari e per uno come me, che veniva da una lunga inattività, è stato un successone. Il mio futuro? Ho ancora un anno di contratto con il Napoli, certo non mi dispiacerebbe tornare a Cluj, dove tra l'altro ho trovato alcuni compagni di squadra italiani come Bottone, ex Torino. La città è bella, l'ambiente ottimo e poi, quando si vince come abbiamo fatto noi, va tutto bene. Certo, tornare in Italia sarebbe il massimo. Ho 31 anni, la pensione è ancora lontana. E poi, dopo una stagione del genere...".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Zerbi: "Non mi dispiacerebbe restare al Cluj, ma tornare in Italia sarebbe il massimo"

NapoliToday è in caricamento