rotate-mobile
Calcio

Napoli, parla un grande ex: "Sto cercando il nuovo Leao e lo porterò in azzurro"

Le parole di Vidigal: "Napoli per me significa tantissimo"

“Seguo il Napoli a distanza, fa parte della mia vita ormai. Sono cresciuto lì come uomo e calciatore. La mia famiglia è iniziata lì, mi sono sposato 3 giorni prima di andare a Napoli. E' una città che per noi significa tantissimo. Scudetto? Magari! Le magliette le abbiamo già, lo festeggeremmo volentieri". Così Josè Luis Vidigal, ex centrocampista del Napoli nei primi anni 2000, ha parlato della sua ex squadra ai microfoni di Radio Marte, nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete".

"Chi mi somiglia nel Napoli? Per caratteristiche direi Anguissa, anche se lui ha più palleggio e meno inserimenti. Fisicamente le caratteristiche si assomigliano, dal punto di vista tecnico però è un po’ diverso. Io avevo più inserimenti, giocavo più vicino alla porta, lui più nel controllo della palla", ha aggiunto l'ex nazionale portoghese.

Vidigal, da scopritore di giovane talenti, è pronto a portarne uno all'ombra del Vesuvio: "Sto cercando il prossimo Rafael Leao, così lo porterò a Napoli. Io l’ho conosciuto, l’ho fatto crescere un po’ anche io allo Sporting Lisbona, quando ero direttore dell’academy giovanile. Doveva un po’ controllare il suo carattere, finalmente ha ritrovato equilibrio. Giocatore di altissimo livello che fa la differenza. Speriamo di trovarne uno nuovo e portarlo a Napoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli, parla un grande ex: "Sto cercando il nuovo Leao e lo porterò in azzurro"

NapoliToday è in caricamento