rotate-mobile
Calcio

Il figlio di De Laurentiis prende parte alla festa Scudetto, si arrabbiano i tifosi del Bari: "Grande mancanza di rispetto"

Luigi De Laurentiis è il presidente della squadra pugliese, acquistata nel 2018

Dopo la festa Scudetto del Napoli al Maradona - a margine del match contro la Fiorentina - c'è chi ha protestato contro la famiglia De Laurentiis. Ad essere preso di mira, in particolare, è stato Luigi. Il primogenito del patron azzurro è stato accusato di aver mancato di rispetto alla tifoseria del Bari, della quale dal 2018 è presidente. La sua colpa? Quella di aver festeggiato, appunto, il padre per la vittoria del Tricolore.

La protesta ha preso piede anche sui social dove sono tanti i messaggi contro De Laurentiis che, dopo qualche ora, ha risposto su Instagram. Queste le sue parole: "in questi ultimi giorni si sono scatenate delle polemiche che rischiano di destabilizzare un ambiente intero.
Mi dispiace che quel gesto di pochi minuti abbia causato tutto ciò. L’altra sera sono entrato in campo, chiamato insieme ai miei familiari, per celebrare e soprattutto onorare un Padre che ha raggiunto uno dei più importanti risultati sportivi calcistici.

Nello scatto di gruppo non avevo alcuna sciarpa, come si potrà notare, proprio perché volevo che si immortalasse una foto “di Famiglia” insieme alla squadra, con mia madre, i miei figli, i miei nipoti e mio padre, ma senza alcun riferimento diretto per il rispetto che ho nei confronti del Club che ho l'onore di rappresentare da cinque anni, la SSC Bari. Sono arrivato a Bari nel 2018 senza conoscere molto di questa città. Me ne sono innamorato praticamente da subito.

Ho imparato ad apprezzarne ogni sfaccettatura attraverso le parole e gli occhi di Voi tifosi, fino a stringere con essa un legame forte, viscerale. Ho investito tempo personale e denaro in questo Club che ho sentito mio ogni giorno di più. Insieme abbiamo vissuto emozioni fortissime, versato lacrime di tristezza, ma soprattutto di gioia, vissuto momenti indescrivibili a parole.

Nella buona e nella cattiva sorte non ho mai fatto un passo indietro, non ho mai mollato, mantenendo vivo più che mai quell'entusiasmo e quella tenacia grazie ai quali abbiamo dapprima ritrovato la Serie B, salendo poi fino al terzo posto in questo incredibile campionato. Mi auguro che tutti coloro che in questi giorni hanno acceso queste polemiche, forse comprensibili, possano unirsi e concentrarsi verso un unico obiettivo. Sostenere il Bari verso una forsennata corsa playoff. Sostenere una Squadra che ad oggi ha dato tutto per Voi. Voi che siete il nostro cuore pulsante. Con Sincero Affetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il figlio di De Laurentiis prende parte alla festa Scudetto, si arrabbiano i tifosi del Bari: "Grande mancanza di rispetto"

NapoliToday è in caricamento