rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
L'inchiesta

Inchiesta sul “Raiola dell'Est”: controlli anche su operazioni col Napoli

La guardia di finanza è a caccia di documenti su operazioni fatte dal procuratore Abdilgafar Ramadani

Gli uomini della Guardia di finanza stanno acquisendo copia della documentazione dei rapporti economici-commerciali intrattenuti dal 2018 a oggi da 11 club di calcio (Juventus, Torino, Inter, Milan, Hellas Verona, Spal, Fiorentina, Cagliari, Roma, Frosinone e Napoli) con il procuratore Abdilgafar Ramadani, 58enne di origine macedone, noto come il 'Raiola dell'Est'. È quanto emerge nella richiesta di consegna del pm di Milano Giovanni Polizzi che indaga per evasione fiscale, riciclaggio e autoriciclaggio rispetto ad alcune operazioni di cessione di calciatori. In particolare gli inquirenti sono interessati a ricostruire i rapporti tra club, Ramadani e con le società di diritto estero allo stesso riconducibili ovvero Primus Sports con sede in Irlanda, tre con sede a Malta tra cui la Lian sports, una con sede in Gran Bretagna e una con sede in Bulgaria.

Non solo: la richiesta riguarda anche altri agenti sportivi che hanno avuto rapporti con Ramadani, in particolare Pietro Chiodi - che risulta indagato dalla procura di Milano - e gli agenti Victor Kolar, Plamen Peychev, Tomislav Erceg e Alessandro Pellegrini. La richiesta della procura di Milano riguarda l'acquisizione (con parole chiave) delle caselle di posta elettronica ufficiali di tutti i dirigenti e responsabili delle 11 società sportive (non indagate), dei legali rappresentanti e di tutti quelli in cui emergono contatti "di qualsiasi natura" avuti con Ramadan o con le società di diritto estero. La richiesta di documentazione attiene anche i contratti stipulati dai club professionistici - dal 2018 a oggi - con Ramadani o con gli agenti elencati che hanno avuto rapporti con lui, così come i conti correnti bancari personali o riconducibili al 'Raiola dell'Est'.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sul “Raiola dell'Est”: controlli anche su operazioni col Napoli

NapoliToday è in caricamento