Venerdì, 19 Luglio 2024
social Caivano

Vesuvio: via libera alla riqualificazione del sentiero per il cratere

Un tragitto circolare fruibile sia dal versante di Ercolano che da quello di Ottaviano

La Soprintendenza per l'Area Metropolitana di Napoli ha accolto il progetto del Parco Nazionale del Vesuvio che punta ad integrare il sistema di percorsi e attraversamenti che conduce alla parte alta del cratere, realizzando un tragitto circolare fruibile sia dal versante di Ercolano che da quello di Ottaviano. Dunque lo "sterminator Vesevo" di leopardiana memoria sarà oggetto di interventi che ne amplieranno le possibilità di fruizione e, come spiega una nota del Mic - Ministero per la Cultura - ne consolideranno l'azione di protezione quale luogo identitario.

"Il Vesuvio simbolo dell'area metropolitana di Napoli"

“La sinergia tra le istituzioni è fondamentale per creare opportunità di valorizzazione e attuare la tutela del territorio sotto il profilo paesaggistico e storico-territoriale – ha spiegato il Soprintendente per l’Area Metropolitana di Napoli Mariano Nuzzo – Il Vesuvio non è solo un elemento del paesaggio campano, ma anche un importante simbolo culturale dell’area metropolitana di Napoli. La tutela delle sue peculiarità rende necessario un confronto continuo e diretto tra gli enti destinatari delle varie competenze di conservazione del patrimonio culturale e ambientale”.

Il percorso turistico integrato si propone di attirare i milioni di visitatori che raggiungono gli scavi di Pompei ed Ercolano, invitandoli a proseguire sulla cima del vulcano.

Per individuare vie e infrastrutture che saranno al centro dell'intervento di riqualificazione, effettuati appositi sopralluoghi, assieme al presidente dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio Raffaele De Luca, e ai Carabinieri forestali. Nel progetto di ampliamento della fruizione turistica rientrano anche la riqualificazione dell’area del piazzale di sosta a quota 1050 metri alla Capannuccia, nel comune di Ottaviano, e la sperimentazione di elementi architettonici prefabbricati leggeri e temporanei da mettere a disposizione dei visitatori, con il coinvolgimento delle istituzioni di ricerca e le Università

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vesuvio: via libera alla riqualificazione del sentiero per il cratere
NapoliToday è in caricamento