Giovane Italia di Terzigno, Visita a sorpresa dell’On. Luigi Cesaro

Simpatico “fuori programma” quello che si è verificato lunedì sera durante una riunione tra gli iscritti alla Giovane Italia di Terzigno. Infatti, nel mentre si svolgeva un incontro tra il Coordinatore Cittadino Serafino Ambrosio ed una trentina di aderenti al movimento giovanile del Pdl, all’improvviso qualcuno bussa alla porta, un ragazzo apre e tra lo stupore generale entra l’On. Luigi Cesaro.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Simpatico "fuori programma" quello che si è verificato lunedì sera durante una riunione tra gli iscritti alla Giovane Italia di Terzigno. Infatti, nel mentre si svolgeva un incontro tra il Coordinatore Cittadino Serafino Ambrosio ed una trentina di aderenti al movimento giovanile del Pdl, all'improvviso qualcuno bussa alla porta, un ragazzo apre e tra lo stupore generale entra l'On. Luigi Cesaro. Una visita tanto piacevole, quanto inaspettata che sorprende piacevolmente Ambrosio e tutti i presenti. Smaltito l'effetto sorpresa, Serafino Ambrosio accoglie l' "ospite imprevisto" e gli affida la parola.

 

Serafino Ambrosio e Luigi Cesaro

"Impegni di partito mi vedevano impegnato - ha affermato l'On. Luigi Cesaro - per degli incontri a Boscoreale e Poggiomarino, paesi confinanti con Terzigno, per cui ho pensato di fare un salto dall'amico Serafino Ambrosio per un semplice e affettuoso saluto. Sono piacevolmente colpito dalla presenza di tanti giovani che animano questa sede della Giovane Italia. Ciò rafforza la mia convinzione che il nostro è un partito ancora sano e non un "partito di plastica" come viene spesso ingiustamente definito da qualcuno. Ringrazio Serafino Ambrosio e tutti voi per l'impegno che profondete quotidianamente. Nei prossimi mesi ci attendono importanti sfide che con l'aiuto di ciascuno di voi possiamo, e di questo ne sono convinto, vincere per dare al Paese un Governo che si espressione della volontà popolare".

Torna su
NapoliToday è in caricamento