Federico II di Napoli e Alma Mater di Bologna: Michelin mette in palio 8mila euro per il miglior team di studenti

Va presentato un progetto di comunicazione sul tema "“La strategia Michelin Long Lasting Performance: benefici economici, ambientali e sociali". La gara aperta a tutte le facoltà, sia umanistiche che scientifiche, e a team multidisciplinari

La nota azienda Michelin invita gli studenti della Federico II di Napoli e dell’Alma Mater Studiorum di Bologna a sfidarsi sul terreno della creatività e del business, proponendo idee innovative e originali su come comunicare e promuovere, tra i consumatori, i vantaggi della sua nuova linea di prodotti "made to last", cioè fatti per durare a lungo nel tempo, a favore di una mobilità sicura e sostenibile. Il progetto più innovativo e brillante sul tema “La strategia Michelin Long Lasting Performance: benefici economici, ambientali e sociali”, sarà premiato con un finanziamento di 8.000 euro. Con l'iniziativa Michelin intende non solo confermare il suo impegno nella ricerca e nella tutela dell’ambiente, ma anche proporsi come azienda top employer interessata ad offrire ai giovani la possibilità di comunicare le proprie idee e a dar loro nuove opportunità di lavoro dall’economia, al management, alla comunicazione.

Chi può concorrere

Al concorso possono partecipare gli studenti universitari regolarmente iscritti a qualunque facoltà dei due Atenei coinvolti. Tematiche articolate come quella oggetto della call richiedono un approccio multidisciplinare: per questo motivo la sfida è aperta a tutte le facoltà, sia umanistiche sia scientifiche.

Come partecipare

Per iscriversi al concorso c'è tempo fino al prossimo 15 novembre.

Ciascun team può essere composto da minimo una e massimo tre persone e deve registrarsi sul sito:  

www.livethemotion.it/madetolast/universita/homepage

Il tema: La domanda è “Come presentare ai consumatori i benefici della strategia Long Lasting Performance, in modo da orientare le loro scelte di acquisto verso prodotti che mantengano le loro proprietà nel tempo?”

Gli studenti che decidono di partecipare al concorso, quindi, dovranno prima di tutto individuare e dimostrare quali siano i benefici economici, ambientali e sociali delle tecnologie alla base della strategia Michelin Long Lasting Performance. In secondo luogo dovranno spiegare i motivi etici e pratici che spingono un'azienda come Michelin a garantire una lunga durata nel tempo dei prodotti, in questo caso gli pneumatici, rinunciando così a venderne un po' meno. Infine, nel ruolo di responsabili della comunicazione e/o nel settore innovazione dell'azienda, dovranno proporre ai consumatori in modo originale e innovativo tale strategia come best practice di economia circolare, dando visibilità alle implicazioni tecnologiche, economiche e sociali.

Le idee della campagna di comunicazione potranno avere un taglio più tecnico o più pubblicitario, ma è importante che siano efficaci per informare il pubblico e promuovere la cultura dell'ecosostenibilità.

Come si svolge il concorso universitario. La gara prevede una prima selezione che si svolgerà all’interno di ciascun ateneo (semifinale), in cui verranno scelti i team che andranno in finale  I due primi classificati di ciascun ateneo presenteranno il loro progetto in un evento finale aperto al pubblico, in un tempo massimo di 5 minuti, nella modalità del pitch event. I team potranno presentare l'idea alla Giuria attraverso il supporto di un poster, una presentazione power point, un video.

Le semifinali si disputeranno il 20 novembre a Napoli e il 22 novembre a Bologna. La finale sarà il 28 novembre a Napoli. 

"Viviamo in un mondo in cui le merci e le persone si muovono sempre di più e sempre più velocemente, un mondo in cui il numero dei veicoli aumenta, fino a farne prevedere più di un miliardo e mezzo già nel prossimo 2020 - spiega un comunicato -  ma all'alta domanda di mobilità non può più corrispondereun elevato consumo di materie prime e, conseguentemente, di sprechi. La mobilità efficiente e rispettosa dell'ambiente ha quindi bisogno di diffondere una cultura basata sull'impiego di prodotti in grado di mantenere, per un lungo periodo di vita, prestazioni elevate “Made to last – Fatte per durare”, garantendo sicurezza per gli utenti e alta sostenibilità nel rispetto dell'ambiente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I migliori licei di Napoli e provincia per avere successo all'Università o trovare lavoro

  • Voucher fino a 3mila euro per la formazione delle donne tra i 18 e i 50 anni

  • Refezione scolastica: da gennaio partirà il nuovo appalto

  • Ad Ercolano il 3° campionato nazionale di Pasticceria degli Istituti alberghieri

  • Federico II di Napoli e Alma Mater di Bologna: Michelin mette in palio 8mila euro per il miglior team di studenti

  • Campus "Principe di Napoli", ad Agerola la Scuola di Alta Cucina diretta da Heinz Beck

Torna su
NapoliToday è in caricamento