L’oratorio Salesiano San Domenico Savio conclude l’estate ragazzi con un weekend di eventi speciali

L’Oratorio salesiano San Domenico Savio conclude l’Estate Ragazzi con un weekend di eventi speciali Termina nel fine settimana l'Estate Ragazzi, un'esperienza che unisce i ragazzi del quartiere che vivono una grande avventura fatta di giochi, divertimento e momenti di crescita.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Con "l'assalto a Castel Sant'Elmo" inizia un week end di iniziative speciali per l'Oratorio Salesiano Domenico Savio. Ancora una volta la consolidata tradizione dell'Estate Ragazzi si è rinnovata nella comunità salesiana di Napoli Vomero. Il direttore don Angelo Santorsola,coadiuvato dai due giovani confratelli Savino Pecoraro e Giancarlo D'Ercole ha proposto ad un gruppo di ragazzi e giovani, comprendenti la fascia d'eta che parte dal primo anno del liceo fino agli universitari, di vivere un'esperienza diversa scegliendo di donare il proprio tempo al servizio dei ragazzi più piccoli. L'adesione entusiasta di circa cinquanta collaboratori ha dato il via alla fase organizzativa. Lo staff ha deciso di incentrare la proposta educativa sulla storia del celebre film d'animazione Big Hero 6. In un cortile addobbato a festa per l'occasione con le scenografie dei personaggi, il palco per i balli e le decorazioni colorate i ragazzi si sono ritrovati ogni giorno, divisi in squadre, a partire dal 18 giugno. La proposta formativa mira nel suo complesso a far sì che in un clima di gioiosa familiarità i ragazzi possano divertirsi e crescere insieme sperimentando, nei vari momenti dell'esperienza, valori come l'amicizia, la misericordia, la capacità di valorizzare i propri talenti al servizio della squadra, il saper collaborare per raggiungere un traguardo comune. Tra le iniziative più riuscite nell'arco delle tre settimane di attività certamente la caccia fotografica "Fatti un selfie con" che ha visto i membri delle varie squadre scatenarsi in un epico duello a colpi di selfie per le strade del quartiere. Per concludere nel modo più entusiasmante e coinvolgente un'esperienza che ha unito insieme oltre 200 persone tra ragazzi iscritti e giovani animatori volontari, l'equipe degli organizzatori ha varato una serie di iniziative speciali. Venerdì si inizierà con "Assalto al Castello". Le quattro squadre con i loro vessilli invaderanno il suggestivo scenario di Castel Sant'Elmo per sfidarsi in una caccia al tesoro che vedrà i ragazzi impegnati in prove di abilità e destrezza. La squadra che supererà le prove nel minor tempo possibile e riuscirà a trovare il tesoro potrà compiere un significativo salto in avanti nella classifica generale. Sabato pomeriggio, al termine del momento dei giochi, sarà celebrata la Santa Messa nella quale tutta la Comunità ringrazierà Il Signore per i doni ricevuti in questo periodo. La gionata proseguirà con una serata spettacolo nella quale ciascuna formazione presenterà un numero che sarà valutato da una giuria tecnica. I ragazzi hanno potuto scegliere se cimentarsi nel canto, nel ballo, nella recitazione o se proporre l'arrangiamento di uno dei musical più conosciuti dal grande pubblico. Al termine festa per ragazzi e famiglie con la sagra della pizza e della focaccia. La solenne conclusione dell'Estate Ragazzi 2016 avrà luogo domenica 10 luglio nel teatro Salvo D'Acquisto. Alle ore 17:30 tutti i partecipanti potranno assistere alla serata spettacolo dal titolo "Un mondo di emozioni" presentata dal laboratorio di teatro con il gruppo Nonsoloteatrolab ragazzi e dal secondo anno del laboratorio di chitarra che concluderanno il loro anno di attività. Al termine verrà effettuata la premiazione finale con la simbolica proclamazione della squadra vincitrice e la consegna del ricordo a tutti i partecipanti perché il messaggio che i ragazzi vogliono far risuonare forte e chiaro è che la vittoria più grande è quella dello stare bene insieme e di formare una sola grande famiglia pur nella diversità dei singoli. Chiuderà la serata il pensiero di buonanotte "salesiana" offerto da Don Angelo Santorsola.

Torna su
NapoliToday è in caricamento