menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Week end tra palazzi storici, musica live e prodotti bio

La nona edizione della Giornata Nazionale d'apertura al pubblico dei palazzi storici delle banche, l'appuntamento con la Piscina Mirabilis di Bacoli e il concerto di Sal Da Vinci a Casamarciano

galleria-di-palazzo-zevallos-stiglianoÈ un week end di musica, gastronomia, ma soprattutto di cultura quello che la città si appresta a vivere. A partire dalla nona edizione della Giornata Nazionale d'apertura al pubblico dei palazzi storici delle banche, normalmente chiusi al pubblico perché luoghi di lavoro.

A Napoli sarà possibile visitare tre diversi luonghi: Galleria di Palazzo Zevallos Stigliano, seicentesco palazzo che offre la possibilità di conoscere l'estremo capolavoro di Caravaggio: il Martirio di sant'Orsola, ultima opera dipinta da Michelangelo Merisi nel 1610, poche settimane prima della sua drammatica e solitaria morte. Ospiti speciali, trenta preziose ceramiche di V-III secolo a.C. dalla collezione Intesa Sanpaolo e dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli per raccontare la vita quotidiana delle donne nell'antichità, tra mito e realtà. E poi Palazzo Carafa - Cappella del Monte di Pietà, tra sinuose statue e una navata unica e volta a crociera, decorazioni ad affresco e le storie della passione di Cristo dipinte da Corenzio. Un capolavoro della produzione architettonica, plastica e pittorica napoletana del XVII secolo. Infine, la sede del Banco di Napoli, edificio costruito tra il 1936 e il 1939 da Marcello Piacentini. Lo stile del palazzo riconduce al classicismo romano e rinascimentale, rivisitato in chiave moderna. L'interno è incentrato intorno ad un grande salone a tripla altezza chiuso da un lucernario che illumina l'intero ambiente. Al secondo piano della Direzione Generale è ubicata la zona di rappresentanza con la Sala delle Assemblee rivestita interamente con marmi pregiati. Nell'attigua Sala Miraglia è esposto il dipinto di Luca Giordano "Il Ratto di Elena".

Musica, tanta musica. Alle 22, nello storico locale jazz Bourbon Street, arrivano Paolo Paolopoli e Sergio Forlani con il loro ultimo album "Etnodie". I due musicisti napoletani hanno intrapreso un percorso con consapevolezza e passione, rivolgendo la loro attenzione al panorama jazzistico più ortodosso, mescolando anche influssi ed echi jazz, latin e fusion. Una performance che vedrà all'opera, oltre i due musicisti, anche Diego Imparato al contrabbasso, Rocco di Maiolo ai sax, Enrico del Gaudio alla batteria e la speciale partecipazione di Angela Luglio, voce dei brani "Piedigrotta" e "Canto dei Musicanti".

A Casamarciano, concerto gratuito in piazza di Sal Da Vinci a partire dalle 21, mentre è stato annullato lo show che Nino D'angelo avrebbe dovuto tenere in Piazza Calenda. Se in una nota i promotori dello spettacolo parlano di problemi tecnici, relativi alla viabilità della piazza e al montaggio della struttura e della strumentazione del concerto, D'Angelo ha preferito ammettere che non c'è il clima giusto e fare una promessa ai suoi fan: il concerto si farà, ma in tempi migliori.

La serata di sabato segnerà anche la riapertura di numerosi locali prnti a partire con la stagione invernale. Tra questi, il PEPEBIANCO di Aversa che, per l'occasione, darà vita a un party a tema Made in Spain con ambientazioni 100% spagnole. Si ricomincia anche al PURO CLUB di Licola con una special guest star, il dj Bruno Barra. Musica di tutt'altro genere ad Anacapri con un week end dedicato alla musica del duo Paulina Sokolowska e Francesco Monopoli, rispettivamente violino e pianoforte, che si esibiranno nel chiostro di San Nicola alle 19.

E gli appuntamenti non finiscono qui: la Sagra del Baccalà a Pozzuoli, la Sagra dell'Uva a Priora di Sorrento, e poi Biodomenica, un evento nato con l'intento di promuovere il consumo di prodotti sicuri e di qualità, legati al territorio, alle sue tradizioni e alla sua cultura. L'Aiab (Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica), in collaborazione con Coldiretti e Legambiente, celebra quest'anno la 11esima edizione della Biodomenica. Sarà un'occasione per parlare di agricoltura biologica, di ambiente, di tutela della biodiversità, di salute, di alimentazione e gusto, di benessere animale, di consumo critico e responsabile, di commercio equo e solidale e di finanza etica. La festa napoletana sarà caratterizzata dalla pizza fatta con ingredienti bio in Piazza Immcolata.

Infine, I Colori del Golfo 2010. Al via, infatti, l'appuntamento con la Piscina Mirabilis di Bacoli. Costruita in età augustea con lo scopo di approvvigionare d'acqua la Classis Praetoria Minensis, l'imponente flotta imperiale, è interamente scavata nel tufo e costituisce ancora oggi il più grandioso serbatoio idrico mai realizzato che, dalle sorgenti di Serino, con un tragitto di 100 chilometri, portava l'acqua a Napoli e all'intera area flegrea. Il percorso guidato continua con una passeggiata sul promontorio di Pennata per ammirare le bellezze del Golfo e, a seguire, una tappa golosa presso l'Azienda Agricola Piscina Mirabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento