rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cultura

Gino Fastidio: "Credo che mollerò, non sopporto più l'insensibilità della gente"

Lo sfogo su Facebook di uno dei protagonisti di Made in Sud: "Ho bisogno di elaborare il lutto di un fratello. Voi non siete nessuno per mettervi in mezzo"

Fa discutere un post, apparso nella notte, sulla pagina Facebook di Gino Fastidio di Made in Sud. La gioia per la vittoria della sua squadra del cuore, ma anche una sofferenza verso il mondo dello spettacolo.

Nel lungo sfogo si legge: "IO SONO GINO FASTIDIO QUANDO SONO SUL PALCO E FACCIO LO SPETTACOLO. QUANDO STO PARLANDO CON MIO CUGINO FUORI AL BAR SONO UNA PERSONA CHE HA BISOGNO DI ELABORARE IL LUTTO DI UN FRATELLO. VOI NON SIETE NESSUNO PER METTERVI IN MEZZO, NESSUNO VI AUTORIZZA. VERGOGNATEVI".

Ancora: "CREDO CHE MOLLERO'... NON SOPPORTO PIU' L'INSENSIBILITÀ' DELLA GENTE. SIAMO FAMOSI GRAZIE A VOI? IN PARTE. LA MAGGIOR PARTE LO DEVO AL MIO IMPEGNO, ALLA MIA FORZA DI VOLONTA'. FORSE AL FATTO CHE UN PO' VI HO FATTO RIDERE. A NANDO MORMONE, AI MIEI COMPAGNI DI VIAGGIO E A TUTTI QUELLI CHE DA ANNI BUTTANO IL SANGUE INSIEME A NOI PER COSTRUIRE QUALCOSA DI BELLO A NAPOLI".

Duri alcuni passaggi: "IO NON SO SE VOGLIO CONTINUARE PIU' A FARE IL COMICO. ANZI CREDO PROPRIO DI NO. GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE MI HANNO DATO SEMPRE RISPETTO. EDUCAZIONE. AMORE. SINCERO CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI MASSIMO. GRAZIE ASSAI".

LE REAZIONI DEI FAN - Numerosi i commenti di vicinanza all'artista, come quello di Alessandro D: "Ora ti applaudo. Ma non come ho fatto sempre, mentre ridevo alle tue "battute", ma per il grande rispetto che provo nei tuoi riguardi, non come comico, ma come persona. Il mio viso serio, disgustato da questa società, accompagna un forte senso di stima e molta, ma molta comprensione. Se vuoi abbandonare, io ti dico: "Abbandona i riflettori, ma non il palco, perché ti reputo un artista e non credo tu debba arrenderti negandoti tutto, perché i veri fan, quelli che ti sostengono moralmente, ti verranno a vedere anche nella bettola, nel localo più brutto e squallido dell'Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gino Fastidio: "Credo che mollerò, non sopporto più l'insensibilità della gente"

NapoliToday è in caricamento