Economia

Accesso al Credito: Vola il “Progetto Campania 2012”

Presentato il 10 maggio 2012 ed operativo dal 20 maggio, il “Progetto Campania 2012”, iniziativa ideata e promossa da Ga.Fi. Sud, UBI Banca Popolare di Ancona e Co.Na.Ga mediante la quale sono stati messi 50.000.000,00 di euro a favore delle Pmi, si è rivelato sin da subito un toccasana per oltre 100 aziende campane che hanno inteso aderirvi, facilitando il loro percorso di accesso al credito.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Presentato il 10 maggio 2012 ed operativo dal 20 maggio, il "Progetto Campania 2012", iniziativa ideata e promossa da Ga.Fi. Sud, UBI Banca Popolare di Ancona e Co.Na.Ga mediante la quale sono stati messi 50.000.000,00 di euro a favore delle Pmi, si è rivelato sin da subito un toccasana per oltre 100 aziende campane che hanno inteso aderirvi, facilitando il loro percorso di accesso al credito.

 

Infatti, in soli due mesi di operatività del progetto, grazie alla sinergia tra UBI Banca Popolare di Ancona e i due Confidi campani Ga.Fi. Sud e Co.Na.Ga., sono state istruite 105 pratiche per un ammontare deliberato di circa 20.000.000,00 di euro. I tempi medi di ogni delibera sono stati circa 28 giorni, per un importo medio garantito pari a 200.000,00 euro.

 

Ben 52 delle aziende che hanno finora beneficiato del Progetto Campania sono localizzate in provincia di Napoli, la restante parte è distribuita tra le altre province Campane.

 

Il progetto prevede il collocamento di 50.000.000,00 di euro entro il 31.12.2012, per cui, visti gli obiettivi raggiunti nel primo bimestre, UBI Banca Popolare di Ancona, Ga.Fi. Sud e Co.na.ga. sono certi della piena riuscita dell'iniziativa.

 

"Il positivo riscontro di Progetto Campania 2012 - ha sottolineato Luciano Goffi, Direttore Generale di UBI Banca Popolare di Ancona - ha premiato l'orientamento della nostra rete alla collaborazione con il mondo delle imprese e con i Confidi. Grazie anche al supporto di partner qualificati come Ga.Fi. Sud e Co.Na.Ga., il nostro obiettivo di favorire un rapporto sempre più proficuo tra la nostra banca e le imprese campane in un momento di crisi globale può dirsi per buona parte raggiunto. In base al lavoro svolto in questo bimestre dai tre attori del progetto, sono convinto della totale collocazione dei 50.000.000,00 messi a disposizione entro la fine dell'anno".

 

"I risultati conseguiti dal Progetto Campania 2012 - dichiara il Presidente di Ga.Fi. Sud Rosario Caputo - in appena due mesi di operatività ci fanno capire che, in tempi di crisi, la sinergia tra organismi seri ed affidabili è la strada maestra per sostenere il tessuto imprenditoriale campano. Ciò è stato possibile soprattutto grazie alla disponibilità di un Istituto di Credito importante come UBI Banca Popolare di Ancona che, in controtendenza in questa fase acuta di credit crunch, ha avuto il coraggio di credere in questa iniziativa e di investire sulla capillarità delle nostre relazioni con il territorio".

 

"Il gioco di squadra - conclude Nino De Luca, Presidente di Co.Na.Ga. - ci ha consentito di raggiungere nel breve periodo un obiettivo importante: dare ossigeno alle Pmi Campane, accompagnandole e sostenendole nel difficile percorso dell'accesso al credito. La capacità di dialogare e collaborare da parte dei tre soggetti promotori ha fatto sì che, sin da subito, il Progetto Campania 2012 si configurasse come una iniziativa concreta ed economicamente rilevante a sostegno del tessuto produttivo regionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accesso al Credito: Vola il “Progetto Campania 2012”

NapoliToday è in caricamento