Cultura

A Napoli nasce il Quartiere Parlante: percorso turistico con targhe storiche al Borgo Orefici

Il 27 maggio alle 10.30 l'ingurazione del primo percorso turistico interattivo per residenti e stranieri realizzato dai giovani di “Storie di Napoli” con la collaborazione del Consorzio Antico Borgo Orefici e il Comitato Residenti

Giovedì 27 maggio alle ore 10.30 si inaugura il primo percorso turistico “parlante” di Napoli, nella Piazzetta Orefici.

Fra le strade del Borgo Orefici sono state montate 25 targhe turistiche da “Storie di Napoli”. Nasce così il primo percorso turistico interattivo per residenti e stranieri. Tutto realizzato da giovani under-28 con la collaborazione del Consorzio Antico Borgo Orefici e il Comitato Residenti. 

L’inaugurazione avverrà alla presenza dell’Assessore alla Cultura Annamaria Palmieri; l’assessore al Commercio Rosaria Galiero; il giornalista e promotore di Memoriae Nico Pirozzi. Presenteranno l’evento Federico Quagliuolo e i componenti di Storie di Napoli; Roberto De Laurentiis, presidente del Consorzio Antico Borgo Orefici; Francesco Paolo Esposito, vicepresidente del Comitato Residenti.

Le targhe, installate in corrispondenza di altrettante strade nel quartiere, raccontano curiosità, storie e aneddoti, creando un itinerario culturale che dà voce alle pareti, letteralmente: oltre ai testi in inglese e in italiano, sono presenti anche le relative audioguide accessibili tramite QR. 

Il percorso comincia a Corso Umberto, davanti all'Università, e finisce a Piazza Mercato: la prima targa, posta a Via Giuseppe Marotta, “pesca” i turisti con la mappa colorata a fronte strada e li guida, strada dopo strada, in 8 secoli di storia del quartiere, dalle avventure del condottiero Fabrizio Maramaldo a Via Marramarra alle origini francesi delle strade a Rua Toscana, senza dimenticare l’incontro di Alfonso d’Aragona con Lucrezia d’Alagno.

Grazie al finanziamento di Agenzia Nazionale Giovani, nell’ambito del Corpo Europeo di Solidarietà, Storie di Napoli ha dato il via a un progetto di valorizzazione di una delle aeree più sottovalutate del centro storico della città, tagliata fuori dai canonici itinerari turistici.

Storie di Napoli. È il più grande portale di divulgazione storica locale in Italia e racconta tutte le storie della Campania. È gestito in totale autonomia da 20 giovani studenti e professionisti con un’età che va dai 20 ai 28 anni. Vanta 10 milioni di lettori e 6 milioni di spettatori video all’anno, oltre a 250.000 iscritti sui social.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Napoli nasce il Quartiere Parlante: percorso turistico con targhe storiche al Borgo Orefici

NapoliToday è in caricamento