rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

I primi 10 anni di sano attivismo de Le Aquile di Quarto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

La sede operativa di Quarto de Le Aquile (Organizzazione Nazionale Volontari di Protezione Civile) compie 10 anni. Sono trascorsi ben due lustri da quando 30 studenti dell'allora sede locale dell'Istituto Pareto (dopo aver partecipato ad un progetto sulla Protezione Civile) divennero i primi soci di questa realtà. "Iniziai quest'avventura per gioco - rivela Anna Iaccarino (membro del primo nucleo, presidente dal 2010) - Non sapevo chiaramente cosa significasse la parola Protezione Civile, ma sapevo che ogni giorno che avrei indossato la mia pettorina (prima) e la divisa (poi) avrei compiuto qualcosa di buono per gli altri". E questo spirito l'ha accompagnata anche quando le dinamiche della vita hanno spinto diversi volontari ad abbandonare il progetto. Lei scelse di continuare a far vivere questa sezione, superando tantissime difficoltà, che hanno forgiato lei e Le Aquile che "nel 2010 sono tornate a volare più forti di prima con l'unico fine di aiutare il prossimo senza alcun scopo di lucro". Oggi sono "una bella realtà per questo territorio, aria pulita in un paese pieno di smog". Gli operatori sono al fianco della cittadinanza in tanti momenti. Sono attivati per le processioni delle Parrocchie, per la via Crucis, per il Corpus Domini, per le iniziative sociali (fiaccolate per la legalità, Bimbinbici, festa patronale, sagre, eventi scolastici). In questo decennio hanno organizzato convegni sulla Protezione Civile impartendo tante nozioni alla collettività, l'esercitazione "Zona Rossa", l'Eagle Camp, sostenuto le campagne dell'Unicef, dell'AIDO, dell'AISP, collaborato attivamente con il Centro AIAS Teresa Baiano di Quarto (i cui ragazzi hanno contribuito alla preparazione della festa), con la Chiesa San Castrese aiutando il parroco e gli altri gruppi quando richiesto. "E' un'emozione continua - prosegue - Sono sensazioni forti, anche contrastanti, difficili da esprimere a parole. Ci sono momenti toccanti il cui il cuore si stringe, ma devi essere forte, lucido e, senza farti prendere dall'ansia, devi agire per il bene del prossimo. Un'esperienza che ti aiuta a crescere, cambiare. Personalmente è stato così e l'ho notato anche in altri colleghi che hanno la mia stessa passione". Quella voglia che ti porta a non preoccuparti dell'ora tarda, a non sentire la stanchezza, ad operare sempre e comunque sul tuo territorio di competenza o in altri quando sei attivato dalla Regione Campania (presso il cui albo questa sede è iscritta dal 2011). Un lungo ed importante cammino che sarà rivissuto nella serata evento in programma venerdì (ore 18) presso l'area esterna della Scuola "Lorenzo Milani" di via Kennedy 53 dove c'è una delle due sedi operative. Una festa con luci, colori, musica, tanta allegria, divertimento (assicurato anche dagli animatori della Casper Animation), diverse sorprese, da vivere con quanti (singoli cittadini ed associazioni) sono stati vicini a questo gruppo (in molteplici modi) in questo decennio.

UFFICIO STAMPA LE AQUILE QUARTO

ANDREA DI NATALE

leaquilequarto@libero.it

Seguici su Facebook, Profilo Le Aquile di Quarto, Fan Group Le Aquile di Quarto

Twitter: @LeAquileQuarto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I primi 10 anni di sano attivismo de Le Aquile di Quarto

NapoliToday è in caricamento