Tradizione e integrazione di tecnologia e servizi: la sfida di Idelson Gnocchi Multimedia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

L'editoria italiana cambia pelle, avvicinandosi sempre più al Web e alle tecnologie digitali. Questo quanto emerge dal 24° Rapporto Italia dell'Eurispes che rileva un mutamento che riguarda tutta la filiera.

"L'editoria on demand, nata grazie allo sviluppo delle tecnologie digitali - spiega il rapporto - rappresenta una valida alternativa al comune canale di vendita, utile soprattutto per una produzione di nicchia e settoriale, si pensi alla letteratura scientifica e accademica, a tiratura limitata e da cui possono trarre vantaggio soprattutto gli autori emergenti".

"Internet - dice il dott. Guido Gnocchi, amministratore di uno storico gruppo editoriale che fonda le proprie origini nel lontano 1908, anno di apertura della casa editrice Idelson - ha cambiato il modo di produrre e fruire di contenuti, ed è una realtà con cui bisogna fare i conti e confrontarsi ".

"Il Novecento - per il dott. Gnocchi - è stato il secolo di massa per eccellenza, ma oggi abbiamo davanti uno scenario diverso: produzioni specifiche, consumi personalizzati, appartenenze di nicchia, media individuali. Il nostro gruppo ha raccolta la sfida del terzo millennio ed è per questo che nasce "Idelson Gnocchi Multimedia", un sistema di comunicazione integrato costituito da una avanzata tecnologia e servizi personalizzati in grado di dare risposte adeguate ad un pubblico di fruitori sempre più preparato e sofisticato, tutto questo proprio nel cuore di Napoli. Scusate se è poco!"

Torna su
NapoliToday è in caricamento