rotate-mobile
Cronaca Secondigliano

Si schianta con l'auto durante un inseguimento: 32enne arrestato per la morte della compagna

Il giovane era latitante da diversi mesi

I carabinieri hanno tratto in arresto Francesco Avolio - la titante da diversi mesi - con l'accusa di omicidio stradale e spaccio di stupefacenti. Il 32enne napoletano, già noto alle forze dell’ordine, dovrà scontare 8 anni e 9 mesi di reclusione. L'ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere riguarda fatti commessi tra il 2018 e il 2019 nel comune di Castel Volturno.

In provvedimento emesso nel settembre scorso non era stato mai eseguito. Avolio, infatti, era irreperibile ormai da quasi sette mesi. I carabinieri non hanno mai smesso di cercarlo, esaminando i movimenti bancari e i luoghi frequentati dai familiari del 32enne. Setacciati anche i social e il web. Così i militari lo hanno individuato nel quartiere Secondigliano, mentre era in auto con la compagna. Quando si è visto accerchiato da diverse pattuglie non ha opposto resistenza. Finito in manette, Avolio è stato portato nel carcere di Poggioreale.

Il 32enne, nel gennaio 2019, è stato protagonista di un tragico incidente. Durante dei controlli, fuggì alla vista dei Carabinieri mentre era a bordo di un'auto. Dopo un lungo inseguimento - durato per circa 2 chilometri per Castel Volturno - nei pressi di una rotonda, il 32enne perse il controllo del mezzo schiantandosi contro il muro esterno della caserma dei carabinieri forestali. L'impatto fu tremendo e causò la morte della compagna, in quel momento a bordo dell'auto come passeggero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si schianta con l'auto durante un inseguimento: 32enne arrestato per la morte della compagna

NapoliToday è in caricamento