Comune di San Giorgio a Cremano: prevista l'assunzione di dieci vigili urbani.

Due provvedimenti del Comune in ambito di Polizia Municipale. Concorso per dieci nuovi vigili urbani ed un sistema di controllo elettronico delle infrazioni.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

 Entro la prima metà di settembre sarà emanato il bando di concorso per dieci nuove unità in forza alla Polizia Municipale, sei per l’anno in corso, due per il 2012 e due per il 2013. La scelta avverrà, dopo una preselezione mediante quiz a risposta multipla, tramite una prova scritta ed una orale. Certo, il numero attuale dei vigili urbani (per strada) è abbastanza esiguo.

Gli Ausiliari del traffico hanno il grosso potere di riempire le casse del Comune, ma la situazione traffico e circolazione veicolare della città è abbastanza congestionata e la loro presenza è del tutto inutile in questa circostanza. Non ha senso multare chi sosta l’auto nelle strisce blu senza pagare il grattino e poi vedere sul lato opposto della strada auto in sosta selvaggia, di traverso o in seconda fila. Ecco che dal mese scorso la Polizia Municipale ha allargato a tutta la città, il nuovo sistema di rilevamento dei veicoli in sosta in doppia fila, denominato “Street Control”. Il dispositivo già adottato nella provincia di Milano, si avvale di un computer delle dimensioni di un palmare, capace di fotografare le auto in divieto di sosta e in doppia fila per poi inviare tutta la documentazione in tempo reale al comando dei vigili.

La Polizia Municipale lascia sulle auto un avviso che informa i possessori del mezzo della rilevata infrazione e della multa per sosta irregolare. L’agente, una volta rientrato in ufficio, formalizza le infrazioni e le invia al sistema informatico per l’accertamento della proprietà dell’auto e l’invio della multa a casa. Speriamo che questi provvedimenti possano servire, almeno in piccola parte, a rendere la città di San Giorgio più sicura e soprattutto più vivibile.

Torna su
NapoliToday è in caricamento