rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Stella Stella / Via Foria

La targa per Iolanda Palladino non trova pace: divelta una seconda volta

La "Rete antifascista Napoletana" l'aveva rimessa al suo posto dopo che già una volta qualcuno l'aveva distrutta. "Non possiamo permettere questo tentativo di oltraggiare la memoria antifascista della nostra città"

La "Rete antifascista Napoletana" ha oggi organizzato un volantinaggio tra via Cesare Rosaroll e via Foria, rimettendo al suo posto la targa posta in memoria di Iolanda Palladino, vittima della violenza fascista. Che però è stata nuovamente divelta.

"Lo scorso 25 aprile un corteo antifascista di oltre duemila persone aveva attraversato queste strade e affisso una targa in memoria di Iolanda Palladino - spiegano gli attivisti - uccisa proprio in quell'incrocio nel giugno del 1975 da una molotov lanciata dai fascisti della sede Berta dell'Msi di via Foria 169.
A poche ore dal passaggio del corteo quella targa era stata divelta".

"Non potevamo permettere l'ennesimo tentativo di oltraggiare la memoria antifascista della nostra città, medaglia d'oro alla Resistenza - spiegano gli autori dell'iniziativa - Siamo tornati a mettere la targa alla presenza dei giornalisti e ci siamo spostati verso il liceo "Cuoco" a volantinare; dopo qualche ora però anche questa targa è stata nuovamente tolta".

Il 21 giugno i movimenti, a quarant'anni dalla morte di Iolanda, organizzeranno "una giornata di iniziative nel quartiere e di sensibilizzazione in tutta Napoli per comprare una targa di marmo in suo ricordo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La targa per Iolanda Palladino non trova pace: divelta una seconda volta

NapoliToday è in caricamento