rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
San Pietro a Patierno San Pietro a Patierno

Dipendenti Atiteck occupano i chek-in: scontri a Capodichino

Sono ricominciate le proteste dei lavoratori Atitech a Capodichino. I dipendenti hanno occupato 12 check-in di Alitalia e Air One, ma non escludono di occupare anche quelli delle altre compagnie aree

Stamattina, dopo il sit in dei giorni scorsi e la preoccupazione espressa dal sindaco Iervolino, sono ricominciate le proteste dei dipendenti Atitech.

Circa quaranta lavoratori protestano all'interno dell'aeroporto di Capodichino bloccando i check-in dell'Alitalia e di Air one.

  Ci è anche arrivata la busta paga, ma i soldi no
 
Spiega Pasquale Lione, segretario della Ugl trasporti settore aereo: "Ieri nel corso di un incontro, il prefetto di Napoli aveva promesso rassicurazioni in merito ad un'ipotetica soluzione del pagamento degli stipendi e in merito ad incontri finalizzati a capire il futuro dell'azienda al momento non c'è, invece, alcun sviluppo sui nostri stipendi. La cosa ridicola è che ci è anche arrivata la busta paga ma i soldi no".

La protesta è scattata poco dopo le ore 11. I lavoratori hanno occupato 12 banchi dei check-in occupati, tutti di Alitalia ed Air One.

I dipendenti dell'Atitech però non escludono di bloccare i check-in anche delle altre compagnie aeree.

Sono quindi arrivate le forze dell'ordine nell'aeroporto. Ci sono stati momenti di forte tensione con scontri all'interno  di Capodichino tra i lavoratori dell'Atitech che hanno bloccato i check-in dello scalo e la polizia in assetto antisommossa.

Gli agenti sono intervenuti per spostare i manifestanti e rimuovere il blocco degli imbarchi in atto dal check in 36 al 44.
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti Atiteck occupano i chek-in: scontri a Capodichino

NapoliToday è in caricamento