menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipendenti Atiteck occupano i chek-in: scontri a Capodichino

Sono ricominciate le proteste dei lavoratori Atitech a Capodichino. I dipendenti hanno occupato 12 check-in di Alitalia e Air One, ma non escludono di occupare anche quelli delle altre compagnie aree

Stamattina, dopo il sit in dei giorni scorsi e la preoccupazione espressa dal sindaco Iervolino, sono ricominciate le proteste dei dipendenti Atitech.

Circa quaranta lavoratori protestano all'interno dell'aeroporto di Capodichino bloccando i check-in dell'Alitalia e di Air one.

  Ci è anche arrivata la busta paga, ma i soldi no
 
Spiega Pasquale Lione, segretario della Ugl trasporti settore aereo: "Ieri nel corso di un incontro, il prefetto di Napoli aveva promesso rassicurazioni in merito ad un'ipotetica soluzione del pagamento degli stipendi e in merito ad incontri finalizzati a capire il futuro dell'azienda al momento non c'è, invece, alcun sviluppo sui nostri stipendi. La cosa ridicola è che ci è anche arrivata la busta paga ma i soldi no".

La protesta è scattata poco dopo le ore 11. I lavoratori hanno occupato 12 banchi dei check-in occupati, tutti di Alitalia ed Air One.

I dipendenti dell'Atitech però non escludono di bloccare i check-in anche delle altre compagnie aeree.

Sono quindi arrivate le forze dell'ordine nell'aeroporto. Ci sono stati momenti di forte tensione con scontri all'interno  di Capodichino tra i lavoratori dell'Atitech che hanno bloccato i check-in dello scalo e la polizia in assetto antisommossa.

Gli agenti sono intervenuti per spostare i manifestanti e rimuovere il blocco degli imbarchi in atto dal check in 36 al 44.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento