rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Bagnoli Bagnoli / Via Ruggiero Raffaele

Festa all'ippodromo, col Gran Premio Lotteria Napoli è tornata capitale dell'ippica

In dodicimila hanno assistito alla vittoria di Mack Grace ed alla passerella del “Capitano” Varenne, tornato sulla “sua” pista dopo undici anni

Domenica l'ippodromo di Agnano ha riaperto le porte al suo evento più importante: il Gran Premio Lotteria, fiore all'occhiello dello storico impianto flegreo. Un'occasione speciale – dopo l'odissea attraversata dall'ippica partenopea – impreziosita dai 12mila paganti e dalla passerella di Varenne, protagonista, su quelle piste, di indimenticati trionfi oramai più di 10 anni fa.

Mack Grace ha vinto il suo secondo Gran Premio consecutivo, precedente lo svedese Commander Crowe. Roberto Andreghetti, il fantino vincitore, è andato in fuga subito chiudendo ogni spazio agli avversari. “Mack è un cavallo che ti permette di pensare solo a cosa fare – spiega – La cosa più importante però è aver rivisto tante persone in questo impianto: l'ippica deve essere degli imprenditori appassionati, non dei politici”.
"Abbiamo rilanciato Agnano proprio nel periodo di maggiore crisi per i nostri ippodromi - dice il presidente della cordata Ippodromi Partenopei che ha salvato l'impianto, Pierluigi D'Angelo - Tor Di Valle ha già chiuso, San Siro lo farà presto. Noi invece ci siamo".

Varenne – al quale nell'ippodromo è stata dedicata una mostra fotografica sui sulle sue vittorie – ha sfilato prima della batteria, tra gli applausi. In tantissimi hanno voluto una foto ricordo col Capitano, non preoccupandosi troppo dell'interminabile fila che ha protratto la chiusura della giornata fino a sera.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa all'ippodromo, col Gran Premio Lotteria Napoli è tornata capitale dell'ippica

NapoliToday è in caricamento