Bagnoli Bagnoli

Girardi, presidente Acen: "Troppo grande il parco previsto a Bagnoli, servono alberghi"

L'intervento di Girardi è arrivato a margine di un incontro per fare il punto sull'edilizia a Napoli. "Troppe incertezze sul futuro dell'area, l'auspicio è che Bagnolifutura non venga liquidata"

"Se ci fossero certezze su tempi e regole, Bagnoli andrebbe a ruba": sono le parole del presidente dell'Acen (Associazione Costruttori edili di Napoli), Rodolfo Girardi, a margine di un incontro all'associazione per fare il punto sull'industria edilizia a Napoli. "Le precedenti gare su Bagnoli - ha detto Girardi - sono andate deserte perché ci sono ancora troppe incertezze sul da farsi: dal porto turistico alla colmata, fino all'urgenza delle bonifiche. In generale il Pua di Bagnoli andrebbe rivisto, altrimenti gli investimenti non arriveranno".

Anche l'immenso parco urbano previsto non convince Girardi. "Uno spazio enorme di 130 ettari per la cui manutenzione serviranno ingenti risorse. Si pensi ai problemi di manutenzione che ha la Villa Comunale di Napoli, che è di soli dodici ettari". "Va bene il verde pubblico - ha aggiunto Girardi - ma una parte può essere appannaggio di alberghi e altri servizi, che possono concorrere con spazi di verde attrezzato alla manutenzione della zona". Girardi ha anche auspicato che "Bagnolifutura non venga liquidata e di questo - ha riferito - ho parlato anche con il sindaco, Luigi de Magistris. Perché il progetto verrebbe distrutto e i terreni rischierebbero di andare all'asta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Girardi, presidente Acen: "Troppo grande il parco previsto a Bagnoli, servono alberghi"

NapoliToday è in caricamento