menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Città della Scienza dopo l'incendio

Città della Scienza dopo l'incendio

Incendio Città della Scienza, la procura dissequestra l'area

Terminati gli accertamenti tecnici nei 12 ettari bruciati il 4 marzo scorso. Gli inquirenti seguono due piste: una interna ed un'altra che vedrebbe coinvolta la camorra

La procura di Napoli ha disposto il dissequestro dell'area di Città della Scienza distrutta dall'incendio del 4 marzo. Il provvedimento dei pm Michele del Prete ed Ida Teresi - anticipa il quotidiano Il Mattino - è stato adottato al termine degli accertamenti tecnici disposti dagli inquirenti, che avevano posto i sigilli a 12 ettari della struttura.

Il fascicolo della Procura di Napoli sul rogo riguarda ancora ignoti, ma le ipotesi d'indagine - stando a quanto emerso nelle settimane scorse - sembrano orientate essenzialmente su due piste: quella interna alla struttura e quella di possibili interessi della camorra. Le indagini su questa seconda pista coinvolgono la Direzione distrettuale antimafia di Napoli.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

social

Lotto, estrazione di martedì 11 maggio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento