Venerdì, 23 Luglio 2021
San Ferdinando San Ferdinando / Galleria Umberto I

Galleria Umberto da luogo storico a "caverna pericolante"

La denuncia di Laudando avvocato e direttore regionale Enasc

“La Galleria Umberto I, in meno dieci anni, da luogo storico, vetrina di Napoli per botteghe e negozi, è diventata una caverna temuta e pericolante. Inutile fare paragoni con altre città, inaccettabili le polemiche, parlano i fatti, i racconti dei commercianti e dei napoletani che amano questo straordinario monumento. Possibile rovinare un polo commerciale così bello e organizzato, l’unico in tutto il Sud Italia, a due passi da Palazzo San Giacomo? De Magistris ricorda di essere sindaco di Napoli? Gli basterebbe fare pochi metri e agire. Ascoltare chi da anni tenta di mantenere decoroso un luogo che accoglie turisti e attività commerciali. I senza fissa dimora non vanno demonizzati ma a loro vanno destinati altri luoghi. Non servono straordinarie risorse ma solo concretezza e buona volontà”. Così Antonio Laudando avvocato e direttore regionale Enasc (Ente Nazionale Assistenza Sociale ai Cittadini).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galleria Umberto da luogo storico a "caverna pericolante"

NapoliToday è in caricamento