AvvocataToday

CasaPound denuncia: aggredito un militante del Blocco Studentesco

CasaPound denuncia l'aggressione di un militante del Blocco Studentesco avvenuta nei pressi di piazza Garibaldi l'11 aprile scorso. Il giovane era già stato aggredito a ottobre insieme a un altro ragazzo

Un ragazzo del Blocco Studentesco, il movimento di estrema destra nato nelle scuole superiori e arrivato anche nelle università, è stato aggredito lunedì mattina, verso le 11 nei pressi di piazza Garibaldi.


La denuncia arriva direttamente dal sito di CasaPound Italia attraverso un comunicato di Gianluca Iannone, presidente del movimento.


Il giovane, come ci spiega Emanuela Florino, responsabile regionale di CasaPound per la Campania, era già caduto vittima di un'aggressione a ottobre scorso durante un corteo di CasaPound nei giorni caldi dell'occupazione a Mater Dei e duramente contestata dalla rete antifascista.
Emanuela Florino racconta: "Lunedì mattina presso piazza Garibaldi questo ragazzo è stato aggredito da due ragazzi solo perché è un militante del Blocco Studentesco." Non si sa chi siano gli aggressori e anche fare ipotesi è azzardato, quel che si pensa è che "probabilmente si tratta di persone della rete antifascista."


Il giovane, già vittima di un'aggressione nella stessa zona, tornava a casa dopo essere stato all'università quando sente qualcuno dirgli: "Che fai, giri liberamente per Napoli?" e si passa ai fatti. Lo studente tenta di difendersi, ma intervengono le persone presenti che, visti i tre "attaccarsi" sedano la rissa. Il militante del Blocco Studentesco riporta qualche graffio e contusione, ma nulla di serio.


Da CasaPound, ci conferma Florino, si dicono sconcertati del fatto che "un ragazzo solo perché riconosciuto come un sostenitore e militante del Blocco Studentesco non sia libero di girare per la città e rischi di essere picchiato."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


"La situazione - continua Emanuela Florino - non è nuova. Già il 18 marzo durante un volantinaggio organizzato all'università per una conferenza concessa dal preside, 7 militanti furono aggrediti. All'università non ci si può intrattenere più di un'ora o due per volantinare perché altrimenti si rischia: quelli dei collettivi sono molti più di noi".

Intanto, anche a Roma si registra un'altra aggressione a 10 ragazzi del Blocco Studentesco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento