Scuola, arrivano le linee guida: così si ripartirà a settembre

Il testo verrà sottoposto a regioni e sindacati prima della firma del ministro Lucia Azzolina

Ad un passo dal diventare decreto, le nuove linee guida per il ritorno in classe a settembre. Dopo il confronto con le regioni e i sindacati, il testo presentato oggi dal Governo dovrebbe essere firmato dal ministro Lucia Azzolina. Un testo in cui ci sono diverse novità per il rientro degli alunni per il prossimo anno scolastico. In particolare vengono premiate tutte le soluzioni possibili per far tornare gli alunni a scuola in presenza con l'utilizzo addirittura di spazi extrascolastici o l'accorpamento di classi o materie in macro-aree di studio. In questa rivoluzione avranno un ruolo fondamentale i dirigenti scolastici a cui vengono demandati gli oneri dell'organizzazione delle classi.

Per quanto riguarda le misure di sicurezza, si rimanda alle prescrizioni del comitato tecnico scientifico che prevedono la distanza di un metro e l'utilizzo della mascherina per i bambini oltre i sei anni. Le mense non sono state abolite e anzi vengono riconosciute come un presidio educativo ma l'organizzazione degli spazi ricadrà sempre sul singolo istituto. Inoltre non scomparirà la didattica a distanza che entrerà in soccorso dei dirigenti scolastici qualora non fosse possibile permettere sempre la presenza a scuola. È plausibile che molti istituti effettueranno turnazioni e verrà utilizzato anche il sabato per farle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarò possibile raggiungere i nonni"

Torna su
NapoliToday è in caricamento