Lavoro

Come richiedere la "104" a Napoli

Procedura e documenti per accedere ai benefici previsti dalla cosiddetta "104", la Legge per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti dei portatori di handicap

Con la legge n. 104 del 5 febbraio 1992 "per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate" il legislatore punta ad assicurare autonomia e integrazione sociale alle persone con disabilità e alle loro famiglie un adeguato sostegno attraverso specifici servizi, tutele e garanzie.

Per accedere alle agevolazioni previste dalla Legge 104/92 è necessario che la disabilità sia stata accertata da un'apposita commissione medica, presente in ogni Asl, previa richiesta dell'interessato o di chi lo rappresenta legalmente (genitore, tutore, curatore).

Come si presenta la richiesta

La richiesta va presentata on-line alla sede Inps territorialmente competente.

E' necessario innanzitutto il

Certificato introduttivo del medico curante

Il medico curante deve attestare la natura delle infermità invalidanti, indicando le patologie stabilizzate o ingravescenti che danno titolo alla non rivedibilità e l’eventuale sussistenza di una patologia oncologica in atto.

Il certificato va compilato su supporto informatico ed inviato telematicamente.

Il sistema informatizzato genera un codice univoco che il medico dovrà consegnare al paziente unitamente all'originale del certificato, debitamente firmato, che andrà esibito al momento della visita.

Il certificato scade dopo 90 giorni.

Ottenuto il Certificato introduttivo dal medico curante, è necessario procedere alla 

Presentazione della domanda all’INPS

La domanda va presentata solo per via telematica

Nella domanda vanno indicati i dati anagrafici, il tipo di riconoscimento richiesto (handicap, invalidità, disabilità), la presenza di un eventuale stato di ricovero.

Per ricevere le comunicazioni è sempre preferibile dotarsi di una Pec.

Attenzione: l'accertamento dell'handicap può essere richiesto anche contemporaneamente alla domanda di accertamento dell'invalidità.

La visita

La procedura informatica consente di scegliere la data di visita in base ad un calendario di proposte.

  • per le visite ordinarie è previsto un tempo massimo di 30 giorni dalla presentazione della domanda;
  • per patologie gravi è previsto il limite massimo di 15 giorni.

L’invito a visita, consultabile sulla piattaforma informatizzata, viene comunicato mediante raccomandata A/R o con PEC.

Il paziente può farsi assistere, durante la visita, da un medico di fiducia.

Visita domiciliare

Nel caso di persone non trasportabili è possibile richiedere la visita domiciliare con certificato del medico curante inoltrato almeno 5 giorni prima della data già fissata per la visita ambulatoriale.

Il verbale

Al termine della visita, viene redatto il verbale elettronico, che ne riporta gli esiti. Il verbale viene notificato al paziente in doppia copia, di cui una specifica per gli usi amministrativi.

Il verbale può essere contestato entro sei mesi davanti al giudice ordinario con assistenza di un legale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come richiedere la "104" a Napoli

NapoliToday è in caricamento