rotate-mobile
Scuola Brusciano

Brusciano fa rete a protezione delle donne

Il sindaco Giacomo Romano: "Brusciano è un comune donna"

Attraverso la filiera della rete, coinvolgendo scuole, istituzioni, magistratura, famiglie e chiesa, l'amministrazione comunale di Brusciano guidata dal sindaco Giacomo Romano, su impulso dell'assessore alle politiche sociali Giuseppina Liberti, si è fatta portavoce ed interprete di messaggi di rispetto, correttezza e solidarietà con al centro le donne.

I commenti

"Bisogna parlare e tenere vivo l'argomento 365 giorni l'anno e non solo il 25 novembre - ha detto l'assessore Liberti - È attraverso questi momenti infatti che vogliamo promuovere soluzioni e prospettive sociali nuove, soprattutto per i giovani che rischiano, senza un'adeguata informazione e sensibilizzazione, di essere un domani vittime o carnefici. In quest’ottica Brusciano ha fatto grandi passi in avanti facendosi promotore di appuntamenti concreti".

"Bisogna partire dalle scuole, rafforzando la rete istituzionale se vogliamo davvero che questa piaga sociale venga debellata - aggiunge l'assessore all'istruzione Monica Cito - è la cultura l'arma che abbiamo a disposizione per combattere ogni forma di violenza, fisica e verbale".

"Brusciano è un comune donna, mi piace spesso ripeterlo - conclude il sindaco Giacomo Romano - c'è infatti un'alta percentuale di donne a ricoprire ruoli importanti e di questo ne vado fiero. Parliamo spesso di parità ma è fondamentale che questo concetto sia anche praticato sul campo e non resti nel manuale delle buone intenzioni. Il comune c'è, è presente ed è pronto a fare ogni volta la sua parte".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brusciano fa rete a protezione delle donne

NapoliToday è in caricamento