5 G Academy: parte la seconda edizione

Si allarga la famiglia della 5G Academy anche l’offerta formativa, con nuovi percorsi per formare figure ad elevata professionalità nella digital transformation, e in particolare al potenziale rivoluzionario del 5G.

Seconda edizione per la 5G Academy, che vede insieme l'Università degli Studi di Napoli Federico II e i leader mondiali Capgemini, che supporta le aziende nel percorso di trasformazione digitale e di business, e Nokia che innova e crea reti e tecnologie cruciali per connettere l'intelligence globale attraverso imprese, città, supply chain e società, e una delle principali realtà ICT in Europa e leader di mercato in Italia, che è TIM.

La famiglia della 5G Academy, dunque, si allarga e di pari passo si amplia l’offerta formativa e si moltiplicano i percorsi finalizzati a formare elevate professionalità nella digital transformation, con specifico riferimento al potenziale rivoluzionario del 5G. I partecipanti acquisiranno competenze tecniche, gestionali e di consulenza di settore, contribuendo con esse allo sviluppo di business case specifici e innovativi. Un percorso che, quindi, favorirà il potenziamento del loro mindset digitale e spirito imprenditoriale.

La cerimonia

La cerimonia inaugurale del percorso, dedicato ai postgraduate, è prevista per il 16 marzo 2021, alle 16. A dare inizio ai lavori saranno i saluti di Matteo Lorito rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Leopoldo Angrisani direttore del CeSMA-Centro federiciano cui fa capo l’Academy, e Antonia Maria Tulino docente federiciana di telecomunicazioni e coordinatore didattico della 5G Academy. In programma una tavola rotonda dal titolo ‘Sinergia tra l’università e imprese: il modello San Giovanni’ con Gaetano Manfredi, docente di tecnica delle costruzioni della Federico II, già Ministro dell’Università e della Ricerca e rettore dell’Ateneo federiciano, Valeria Fascione assessore Ricerca, innovazione e startup della Regione Campania, Giorgio Ventre direttore del Dipartimento di Ingegneria elettrica e delle tecnologie dell’informazione della Federico II, Alessandro Puglia future of technology director di Capgemini in Italia, Sergio Fasce Vp head of People services Nokia, Andrea Laudadio responsabile TIM Academy and Development. Gli interventi conclusivi di Gea Smith, Telecoms, Media & Technology Director di Capgemini in Italia, Giuseppina Di Foggia, Amministratore Delegato e Vice Presidente Nokia Italia, Carlo Nardello, Chief Strategy, Business Development and Transformation Officer TIM, daranno il benvenuto ai nuovi talenti della Academy e il via ufficiale alle lezioni che termineranno il 30 settembre.

Il Rettore

Con la seconda edizione della 5G Academy inauguriamo un percorso di straordinaria valenza in un momento storico nel quale connettività avanzata e transizione digitale sono i temi su cui investire anche in termini di alta formazione – dichiara il Rettore dell’Ateneo federiciano Matteo Lorito -. Di particolare interesse, anche per le idee e le prospettive che saranno discusse, sarà la tavola rotonda che vede la partecipazione dei rappresentanti della Regione e delle importanti aziende coinvolte, oltre a quella di illustri colleghi federiciani”.

Le selezioni

Numerose le candidature pervenute, nonostante il periodo di pandemia, che hanno visto un imponente e complesso lavoro da parte della commissione per selezionare i 30 migliori studenti di cui il 50% vengono da lauree STEM, 30% da lauree economico-giuridiche e il 20% giuridico-sociale.

Figure e competenze eterogenee, quindi, compongono la classe della seconda edizione dell’Academy, tutti pronti ad ampliare le proprie conoscenze e a scrivere insieme il futuro.

Gli studenti selezionati affronteranno una prima fase preliminare dedicata all'acquisizione di soft skills, Foundational Courses, il percorso formativo si sviluppa attraverso due momenti: una fase di formazione generale, Hard and Sector-Specific Skills Courses, ed una di formazione settoriale, Deep Dives Course, per poi dedicarsi ai project work. Dieci settimane in cui i partecipanti, suddivisi in gruppi con competenze eterogenee, lavoreranno allo sviluppo di business case concreti e relativi prototipi. Ulteriore novità di quest’anno è che alla già nota "5G Academy postgraduate", dedicata ai neolaureati e laureandi, si aggiunge, il nuovo percorso "5G Professional", per i professionisti del settore che hanno l'ambizione di arricchire le proprie skill, che sarà presentato ad aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnine a mare per insegnare a navigare a grandi e piccini

  • Cyberbullismo: chiusa con numeri record l'iniziativa di formazione della scuola Merliano Tansillo di Nola

Torna su
NapoliToday è in caricamento