Giovedì, 28 Ottobre 2021
Eventi Pompei

Il Santuario di Pompei apre di notte: come partecipare alla visita guidata

Un percorso tra fede, arte, storia e racconto

Oggi, mercoledì 30 giugno il Santuario di Pompei torna ad aprirsi di notte grazie alla nuova edizione de “Una notte in santuario”. Organizzata dall’Associazione Pompei Tutors , l’iniziativa prevede una visita guidata notturna del luogo di culto fondato dal beato Bartolo Longo alla fine dell’Ottocento. Sarà un percorso tra fede, arte, storia e racconto che offrirà ai cittadini pompeiani e a tutti i visitatori la conoscenza della Nuova Pompei e della sua storia, ricca di particolari e aneddoti affascinanti.

Un modo per far innamorare ancora di più tutti di questa straordinaria città e del suo singolare passato. Fascino e suggestione accompagneranno i visitatori durante il percorso, lungo il quale potranno lasciarsi coinvolgere dall’atmosfera di questo luogo che racchiude interessanti aspetti religiosi e storico-artistici. I percorsi guidati partiranno alle 20, alle 20.45 e alle 21.15. Il tour, della durata di circa quarantacinque minuti, prevede la visita del pronao d’ingresso, della basilica, della facciata monumentale e, infine, novità di questa edizione, anche del nuovo portale, con la spiegazione di don Battista Marello, il sacerdote artista che lo ha realizzato e che, per la prima volta, illustrerà ai visitatori il significato della sua opera.

Il nuovo portale è stato inaugurato il 5 maggio scorso, giorno del 120° anniversario dell’inaugurazione della facciata monumentale dedicata alla pace universale. Per partecipare all’iniziativa occorre effettuare la prenotazione: ogni tour prevede, infatti, un massimo di 25 persone. L’ingresso sarà da Piazza Bartolo Longo. A fare da guida saranno i Tutors e il ricavato del biglietto, del costo di 2 euro, servirà per l’autofinanziamento dell’Associazione che ha dato vita all’iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Santuario di Pompei apre di notte: come partecipare alla visita guidata

NapoliToday è in caricamento