menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multa da 3mln a WhatsApp, Noiconsumatori: “Chiederemo il risarcimento per gli utenti”

L'app di messaggistica istantanea avrebbe fatto credere agli utenti che, per proseguire ad usarla, fosse necessario condividere i dati con Facebook. L'avvocato Pisani: “Ora richiesta dei danni”

WhatsApp è stato sanzionato per 3 milioni di euro in quanto i suoi utenti sono stati indotti a credere che – per usare il servizio di messaggistica – era necessario condividere i propri dati con Facebook. La decisione è del garante per la concorrenza, che ha oggi chiuso due istruttorie sul tema.

“I nostri allarmi erano fondati – spiega il presidente dell'associazione Noiconsumatori, l'avvocato Angelo Pisani – ora chiederemo, per ogni utente vessato e strumentalizzato, il risarcimento dei danni e altrettante condanne”. Questo, prosegue il legale partenopeo, “perché il web non si trasformi in una giungla, o nei sistemi finanziari che tanto hanno speculato e guadagnato anche illegittimamente sui consumatori”.

Dalle indagini, ha sottolineato l'Authority, è emersa “l'inadeguata evidenziazione della possibilità di poter negare il consenso alla condivisione dei dati con Facebook”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento