rotate-mobile
La crisi

Grano dall'Ucraina arriva nel porto di Napoli

Partita dal porto ucraino di Reni, è stata controllata a Istanbul come da accordi con l'Onu

 Nelle prime ore di questa mattina ha attraccato al Porto di Napoli la nave Nikiti II, battente bandiera panamense, con a bordo oltre 6mila tonnellate di grano di origine ucraina. La nave cargo, partita dal porto ucraino di Reni e sottoposta a Istanbul ai controlli previsti dall'Accordo delle Nazioni Unite, raggiunti gli spazi doganali è stata oggetto di una serie di verifiche da parte di un pool di esperti costituito da funzionari doganali e chimici e coordinato dalla Direzione territoriale Campania dell'Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli.

Il pool ha immediatamente verificato l'eventuale grado di radioattività della merce attraverso sofisticate apparecchiature mobili in dotazione e successivamente ha avviato le procedure per il prelevamento di alcuni campioni finalizzato al controllo qualità in laboratorio. Gli esiti dei controlli effettuati sono risultati negativi sia in ordine al grado di radioattività sia in ordine alla sicurezza della merce a tutela della salute pubblica.

Operazioni di questo tipo, su imbarcazioni similari, sono state già poste in essere anche in altri porti italiani e le attività svolte oggi a Napoli rappresentano il primo caso in Campania "a conferma dell'attenzione - si legge in una nota - che Adm pone per la tutela dei consumatori attraverso ogni strumentazione e mezzo utile, ma anche il contributo dell'Amministrazione per la ripresa dei traffici commerciali con zone, come l'Ucraina, particolarmente sensibili a causa del conflitto in corso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grano dall'Ucraina arriva nel porto di Napoli

NapoliToday è in caricamento