rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Economia

Sprechi nella sanità campana, esposto di Fli alla Corte dei Conti

L'eurodeputato Enzo Rivellini: "Basta tatticismo". Domani manifestazione pubblica per chiedere al Governatore Caldoro di "iniziare a governare e superare la fase delle scelte ragionieristiche"

Un esposto alla Corte dei Conti per segnalare alcuni sprechi nella sanità campana. È quello che hanno fatto stamane l’europarlamentare Enzo Rivellini, Coordinatore Regionale Fli Campania, e Roberto De Masi, capogruppo Fli al Comune di Napoli. È stato, inoltre, fissato un appuntamento col Procuratore regionale della Corte dei Conti, Martucci di Scarfizzi, perché “occorre approfondire ulteriori aspetti”, oltre ai casi specifici segnalati nell’esposto.

«Tutti i mammografi e gli strumenti acquistati negli ultimi tempi in Campania – spiegano i due esponenti Finiani – pare siano per lo più analogici e non digitali. Ciò crea il sospetto che siano state acquistate attrezzature obsolete per favorire, tra l’altro, assurdi ed a tratti fantozziani episodi come quello dell’ospedale Incurabili». L’ospedale Incurabili, infatti, è fornito di una TAC ma non di un neuro-radiologo che possa leggere gli esami che si effettuano.

Per questo motivo accade che un paziente che esegue una Tac debba aspettare che una autoambulanza, con autista ed infermiere, si rechi all’ospedale San Giovanni Bosco, struttura dall’altra parte della città, per far leggere l’esame ad un neuro-radiologo se in quel momento è disponibile. Dopo aver compiuto questo viaggio l’autoambulanza può rientrare gli Incurabili e comunicare l’esito dell’esame al paziente.

«Questo – continuano i due esponenti di Fli – si potrebbe evitare non solo con la presenza di un neuro-radiologo agli Incurabili, ma anche con l’uso di sistemi informatici moderni che diano la possibilità via computer di trasmettere i dati».

Per domani, inoltre è prevista una manifestazione pubblica di Fli per chiedere al Governatore Caldoro ed agli assessori di “iniziare a governare e superare la fase delle scelte ragionieristiche”. I militanti di Fli si sono dati appuntamento per le ore 11.00, presso la sede della giunta regionale in via Santa Lucia.

«Desideriamo, come FLI – dice l’europarlamentare Enzo Rivellini – sensibilizzare in particolare il governatore Caldoro, affinché proceda con le nomine che per legge gli competono così da dare una dignitosa sanità alla Regione. Non è accettabile che finora siano stati nominati quali commissari straordinari delle aziende sanitarie (che scadono il 31.12.2010, ndr) figure senza esperienza né titoli e che, tra l’altro, non hanno in questi mesi avuto modo di essere coadiuvati da uomini e mezzi per la loro delicata funzione». L’On. Rivellini non risparmia parole forti anche nei confronti del Governatore Stefano Caldoro, incitandolo a “procedere alle scelte” e “smettendola col tatticismo e con politiche da ragioniere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sprechi nella sanità campana, esposto di Fli alla Corte dei Conti

NapoliToday è in caricamento