Chiedeva soldi e gioielli per "insabbiare" finti incidente: arrestato 30enne

Faceva credere che in tal modo si poteva evitare il carcere

CTra dicembre e gennaio un 30enne ha messo a segno due truffe a delle povere vittime di Cercola e Pollena Trocchia, oltre a tentarne un'altra nei confronti di un cittadino di San Gennaro Vesuviano, ma nella serata di ieri viene arrestato dai Carabinieri della Tenenza di Cercola, che in pochi mesi hanno svolto le indagini e raccolto elementi a sufficienza per incastrarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella circostanza il ragazzo di 30 anni, originario del rione Sanità, con una telefonata aveva avvisato le ignare vittime di un incidente stradale occorso a un loro familiare, convincendole con raggiri a consegnare soldi e gioielli, per evitare che venisse falsamente arrestato dalle forze dell’ordine; in alcune circostanze il truffatore si era addirittura inventato che nel sinistro stradale una donna incinta aveva perso il bambino per colpa del parente. I poveri anziani, per via di quei tragici e assurdi racconti, avevano elargito contanti e gioielli (rispettivamente 10mila euro circa in monili e 500 euro) come cauzione per non far andare in prigione il figlio o il nipote. Grazie alle indagini dei Carabinieri di Cercola, l’autore delle truffe è stato assicurato alla giustizia e dopo l’esecuzione della misura cautelare emessa dal Tribunale di Nola, dovrà scontare gli arresti domiciliari e rispondere all’Autorità Giudiziaria del grave delitto di truffa agli anziani. Sala Stampa - Comando Provinciale Carabinieri di Napoli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento