Salute

Nella rete regionale anti-CoVid anche l'Ospedale Betania

17 i posti disponibili tra pazienti paucisintomatici e in quarantena

Nell'ambito della gestione dell'emergenza sanitaria da Coronavirus sul nostro territorio, l’Ospedale Evangelico Betania entra nella rete regionale anti-CoVid con la disponibilità di 17 posti letto per il trattamento dei pazienti:  3 saranno destinati a malati paucisintomatici e 14 a chi deve effettuare la quarantena. La decisione operativa arriva al termine di un incontro tra la delegazione della struttura sanitaria, guidata dal Direttore Generale Luciano Cirica, e il Direttore generale della Tutela della Salute della Regione Campania Antonio Postiglione.

La responsabilità operativa della gestione dei posti Covid e no-Covid sarà del Direttore Sanitario Antonio Sciambra, in prima linea con il suo staff dall’inizio dell’emergenza anche come responsabile dell’Unità di crisi. "Oltre quanto previsto nell’accordo, metteremo a disposizione dell’Unità di Crisi regionale un camper per supporto logistico e abbiamo raccolto la disponibilità di medici anestesisti e pneumologi attraverso le chiese e le strutture sanitarie evangeliche in Germania gemellate con noi”, spiega il presidente della struttura Cordelia Vitiello.

La struttura sanitaria continuerà inoltre a svolgere l’attività ordinaria, con 141 posti per pazienti no-Covid, dando la possibilità di liberare posti letto nelle strutture pubbliche impegnate sul fronte della lotta al Coronavirus.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella rete regionale anti-CoVid anche l'Ospedale Betania

NapoliToday è in caricamento