Torre del Greco

Omicidio Sorrentino, scarcerato il figlio: lo hanno "salvato" le uova di mosca

Verdetto della Corte D'Assise sulla morte del 93enne Filiberto Sorrentino e della moglie Vincenza Marcianò, aggrediti e uccisi nella propria abitazione di Torre del Greco nell'agosto del 2009

Maurizio Sorrentino

Scarcerato dopo un anno e mezzo perché innocente. E' la storia incredibile che arriva da Torre del Greco. Due coniugi uccisi, il figlio imputato come omicida. Sembrava un caso chiuso quello dei coniugi Sorrentino, trovati morti nella propria abitazione l'agosto del 2009.


E invece la vicenda si riapre. Il motivo è legato ad un cavillo. Quelle ritrovate sul corpo dei due anziani non erano larve, ma uova di mosca. La Corte d'Assise ha chiuso il caso liberando Maurizio Sorrentino. Motivo: le uova di mosca sono state lasciate sul corpo dei due coniugi non il 10 agosto, bensì giorno 7. Pertanto, non può essere stato il figlio ad ucciderli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Sorrentino, scarcerato il figlio: lo hanno "salvato" le uova di mosca

NapoliToday è in caricamento