menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torre del Greco, IMU: tariffe ai minimi per le abitazioni

Buone notizie per i torresi, mentre la maggior parte dei Comuni italiani non ha potuto fare a meno di "ritoccare" le aliquote IMU per acquisire risorse necessarie a far quadrare i bilanci

L’Amministrazione di Torre del Greco mantiene la promessa di confermare ai livelli minimi sia la tassazione per l’abitazione principale, che per le altre, mentre la maggior parte dei Comuni italiani non ha potuto fare a meno di “ritoccare” le aliquote IMU per acquisire risorse necessarie a far quadrare i bilanci.
Il Regolamento per la disciplina dell’Imposta Municipale Propria (IMU) recentemente adottato dal Consiglio Comunale - confermando integralmente l’impianto definito con Delibera di Giunta n. 192 del 18/10/2012, firmata dall’Assessore al Bilancio Antonio Minervini - introduce ulteriori agevolazioni per figli disabili, anziani e residenti all’estero.
“Il Regolamento ha effetto retroattivo dal 1 gennaio 2012 - spiega l’Assessore Minervini - Con separata Delibera di Giunta Comunale, la n. 193/2012, abbiamo lasciato inalterata l’aliquota dello 0,4% per l’abitazione principale e le relative pertinenze, non sfruttando la possibilità concessa dalla Legge di aumentarla fino allo 0,6%; anche per la seconda casa, l’aliquota resta allo 0,76%. Per i fabbricati rurali l’aliquota è addirittura ridotta allo 0,20%. In un momento storico particolarmente critico per la città, abbiamo voluto concedere priorità alle esigenze dei cittadini, piuttosto che a quelle del Bilancio. Questo determinerà un’inevitabile contrazione dei flussi finanziari in entrata, flussi che avrebbero contribuito a garantire l’erogazione dei servizi comunali, che cercheremo comunque di mantenere su adeguati standard qualitativi nonostante le minori entrate”.
Il Regolamento IMU 2012 prevede una detrazione di 200 euro su base annua per l’abitazione principale, cui si aggiungono ulteriori 50 euro di detrazione per ogni figlio di età inferiore a 26 anni, purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell’unità immobiliare, fino ad un importo massimo di 400 euro. Il Comune di Torre del Greco applicherà tale detrazione anche a beneficio dei figli disabili (con invalidità al 100% riconosciuta dagli organi competenti) di età superiore a 26 anni, dimoranti abitualmente e residenti anagraficamente nell’unità immobiliare. L’aliquota ridotta per la prima casa e le ulteriori eventuali detrazioni verranno inoltre applicate anche alle unità immobiliari possedute, a titolo di proprietà o usufrutto, da anziani o diversamente abili che abbiano residenza permanente in case di cura o istituti sanitari, purché l’immobile non risulti affittato. Medesima agevolazione viene riconosciuta per gli immobili di proprietà di cittadini residenti all’estero, sempre a condizione che l’immobile non sia affittato.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Attualità

Concorsone Sud 2800 posti: le date della prova scritta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento