menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova Quarto Calcio saluta il 2012

Seduta di allenamento mattutina per i ragazzi della Nuova Quarto Calcio

Seduta di allenamento mattutina per i ragazzi della Nuova Quarto Calcio: mister Amorosetti non fa sconti di sorta e, dopo i tre giorni di riposo concessi il 24, 25 e 26 dicembre, ha ripreso ieri gli allenamenti che proseguiranno anche domani. Poi 2 giorni di riposo, il 31 dicembre ed il 1 Gennaio, e dal 2 tutti in campo per preparare al meglio l'esordio nel 2013 previsto per domenica sei gennaio al Giarrusso col Vitulazio nella prima gara del girone di ritorno( 16° giornata). Intanto la società non poteva scegliere modo migliore per salutare il 2012: allo Comunale Giarrusso di Quarto, stamattina è stata disputata la prima edizione del "Torneo della Legalità - Con la legalità si vince sempre": un quadrangolare che ha avuto la partecipazione di una rappresentativa dell' Associazione Nazionale Magistrati, di una rappresentativa dell'ordine dei giornalisti della Campania, di una rappresentativa dei familiari dell'Associazione Libera, oltre che della Juniores della Nuova Quarto Calcio.

Tante le autorità presenti nello stadio cittadino che hanno preso parte al quadrangolare: in primis il Pm Antonello Ardituro, ideatore del progetto legato alla Nuova Quarto Calcio; c'erano anche autorità politiche e grandi firme del giornalismo regionale e nazionale: tutti in campo per sostenere il progetto di legalità e per dire "No alla Camorra". Tutte le squadre si sono presentate in campo con una maglietta bianca ed una scritta a caratteri rossi "La camorra non vale niente" un chiaro messaggio fortemente recepito nella città di Quarto finalmente alla ribalta per eventi importanti come quello odierno. Il quadrangolare si è svolto con la formula delle due semifinali e finale unica con gare di 40'. Nella prima semifinale i ragazzi della Juniores della Nuova Quarto Calcio hanno superato la rappresentativa dei Magistrati per 1 - 0.

Tra le fila della squadra dell'ANM, oltre che al capitano Antonello Ardituro, si annoveravano anche alcune glorie azzurre tra cui il "Baronetto" Gianni Improta. Nella seconda semifinale disputata tra i Familiari di Libera e i giornalisti dell'ordine regionale capitanati dal presidente Ottavio Lucarelli, ad imporsi è stata la squadra composta dai familiari delle vittime delle mafie aderenti all'associazione Libera col risultato di 1-0. La finalissima che vedeva dunque opposte la Nuova Quarto Calcio ed i familiari di Libera ha visto trionfare la Nuova Quarto Calcio per 4-1 ma a vincere oggi al Giarrusso è stato lo sport e la legalità. "Ancora una volta gridiamo il nostro No alla camorra e oggi lo abbiamo voluto fare in maniera emblematica coinvolgendo tutte le forze propulsive che da anni si battono per il riscatto della nostra terra.

Al Giarrusso abbiamo salutato il 2012 e brindato al 2013 affinchè la lotta alla camorra e ad ogni tipo di malaffare sia sempre più efficace e affinchè si possa proseguire sul sentiero tracciato in questo anno che sta per concludersi" - ha dichiarato, soddisfattissimo per la riuscita dell'evento, il dirigente unico della Nuova Quarto Calcio, Luigi Cuomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Attualità

Concorsone Sud 2800 posti: le date della prova scritta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento