La dieta chetogenica un'arma contro il Coronavirus?

La keto diet, con la sua drastica riduzione dei carboidrati, non promette solo risultati rapidi nella perdita di peso, ma potrebbe rivelarsi efficace contro il virus ecco perché

La dieta chetogenica,  cioè un regime alimentare a basso tenore di carboidrati e alto tasso proteico che spinge la produzione di chetoni da parte dell'organismo, potrebbe rivelarsi un valido aiuto contro il coronavirus. "Da alcuni mesi - racconta la Prof. Gabriella Fabbrocini, direttore della scuola di specializzazione e dell'unità operativa complessa dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Federico Ii di Napoli - in collaborazione con la dott.ssa Sara Cacciapuoti, dottoranda della clinica, e il dott. Luigi Barrea, esperto di nutrizione e ricercatore dell'endocrinologia della Federico II, abbiamo iniziato uno studio sul ruolo della dieta chetogenica nel miglioramento delle manifestazioni cutanee psoriasiche e su quelle articolari. Un'alimentazione priva di cibi infiammatori, ad alto indice glicemico, sembra ridurre uno dei fattori di rischio essenziale ossia lo stato di infiammazione cronica associato all'incremento (ipertrofia) del tessuto adiposo che è, a tutti gli effetti, un organo endocrino che comunica con vari altri organi e tessuti, compresa la cute. Sappiamo che diversi mediatori liberati dal tessuto adiposo possono, ad esempio, modificare la risposta immunitaria, favorendo l'innesco di alcuni meccanismi di autoreattività tipici di alcune malattie cutanee".

Il meccanismo potrebbe funzionare anche contro il Coronavirus: "Poco prima dell'esplosione della pandemia da COVID-19 - spiega Sara Cacciapuoti - un gruppo di ricercatori ha dimostrato come il modo in cui il corpo brucia i grassi per produrre corpi chetonici dal cibo che mangiamo può alimentare il sistema immunitario aiutandolo a combattere le infezioni influenzali. In particolare, esperimenti condotti su topi hanno evidenziato che questo regime dietetico attiva un sottogruppo di cellule T nei polmoni, migliorando la produzione di muco dalle cellule delle vie aeree che possono effettivamente intrappolare il virus". Il muco dunque sarebbe un ottimo alleato contro l'ingresso del virus Corona nel nostro organismo.  

"Si apre quindi un ulteriore strategia contro il virus soprattutto nei nostri pazienti obesi psoriasici per i quali il virus può costituire un problema se si pensa all'elevata incidenza delle infezioni di covid19 tra i diabetici (circa il 30% della casistica) - conclude Gabriella Fabbrocini - La dieta chetogenica è un vero e proprio presidio terapeutico e va gestito in quanto tale da esperti della nutrizione, di qui la collaborazione tra la dermatologia e l'endocrinologia della prof.ssa Annamaria Colao. Ma diverse evidenze concordano nel supportare l'ipotesi che, riducendo lo stato di infiammazione sistemica indotto dall'eccesso di cibi ad alto contenuto glicemico e la disbiosi intestinale da questo provocata, le diete a basso contenuto di carboidrati migliorano l'efficienza del nostro sistema immunitario, preparandoci ad affrontare infezioni di vario genere, Coronavirus compreso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è posta per te, Stefano De Martino: "Santiago mi è venuto proprio bene, gli asini fanno i cavalli da corsa"

  • La Campania è tornata arancione: tutte le regole da seguire sino al 6 marzo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no: tutte le domande e risposte

  • Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

  • Nebbia intensa a Napoli, Pozzuoli e sulle Isole: il motivo e le foto

  • Esame a distanza, la studentessa piange e la mamma interviene contro il prof: il video è virale

Torna su
NapoliToday è in caricamento