rotate-mobile

De Laurentiis: "Se altri avessero rispettato regole avremmo vinto più Scudetti"

Il patron del Napoli ha partecipato al Comitato di ordine e sicurezza per il nuovo piano per la possibile festa tra il 3 e il 4 maggio: "Napoletani si sono dimostrati maturi"

"Ho vinto lo Scudetto dell'onestà, se altri avessero rispettato le regole ne avrei vinti di più". Aurelio De Laurentiis lancia una frecciata alla Juventus e lo fa dal tavolo della Prefettura di Napoli dopo aver partecipato al Comitato ordine e sicurezza per la pianificazione della nuova possibile festa Scudetto. "Sono molto emozionato, ma lo sono soprattutto per quello che stiamo suscitando nei napoletani. Hanno dimostrato tutta la loro maturità domenica scorsa. Quando siamo arrivati allo stadio con i nostri mezzi era impossibile camminare perché la festa era già cominciata. Ero pronto a scendere in campo con Paolo Sorrentino, ma abbiamo dovuto rimandare". 

Il patron azzurro punge ancora la Juventus: "Vincere due volte contro di loro, all'andata così largamente e al ritorno di misura e con un pizzico di fortuna, vale tutto lo Scudetto. Quando un anno fa mi chiesero che cosa mi aspettavo dopo che tutti i big erano andati via io risposi che speravo di vincere e qualcuno reagi con la faccia dello sgomento. Provo una soddisfazione enorme". La conclusione è su Giovanni Di Lorenzo: "L'ho inviato a prendere un caffè, è un capitano vero, con cui si può ragionare anche razionalmente, lontano dall'emotività della partita". 

Video popolari

De Laurentiis: "Se altri avessero rispettato regole avremmo vinto più Scudetti"

NapoliToday è in caricamento