rotate-mobile

Massimiliano Gallo e Vanessa Scalera girano a Napoli Milionaria! (VIDEO)

E' tutto pronto sul set per l'inizio delle riprese in città dell'adattamento filmico della commedia di Eduardo che andrà in onda su Rai1 in inverno. I due attori si cimentano di nuovo con De Filippo dopo il successo di Filumena Marturano

Dopo la scommessa vinta con il boom di ascolti di Filumena Marturano, per Massimiliano Gallo e Vanessa Scalera interpretare Gennaro e Amalia Jovine in Napoli Milionaria! Non è la chiusura di un cerchio, ma continuare una rotta tracciata nel segno del rispetto e venerazione per Eduardo De Filippo.

In questa settimana sono iniziate a Napoli le riprese di questo nuovo adattamento filmico che porta in tv i capolavori eduardiani per iniziativa di Pico Media, la casa di produzione che sta dietro al fenomeno di Mare Fuori, che nel 2020 ha lanciato questo lungo progetto con Natale in Casa Cupiello con Castellito di Edoardo De Angelis (in autunno come annunciato qualche giorno fa proprio a Napoli per la presentazione dei nuovi programmi dei palinsesti Rai, ritroveremo Sergio Castellitto in Non ti , che andrà finalmente in onda su Rai1 dopo alcuni rinvii).

A conquistare il pubblico, però, è stata Filumena Marturano con le chiavi di lettura dati da Francesco Amato e dai suoi attori Vanessa Scalera e Massimiliano Gallo, che hanno portato la loro visione dei personaggi creati da De Filippo approcciandosi con misura e in punta di piedi, senza alcuna esagerazione di sorta.

La coppia Gallo – Scalera

Uno scatto del murales di Jorit che rappresenta San Gennaro all’incrocio con Forcella pubblicato sui social due giorni fa da Vanessa Scalera conferma che tutto è pronto per andare sul set di Napoli Milionaria!

A dare l’annuncio che in questa settimana sarebbero iniziate le riprese è Massimiliano Gallo durante i Nastri d’Argento – Le grandi serie, dove Filumena Marturano ha vinto come miglior film tv premiando anche la coppia Gallo- Scalera.

Entrambi, ormai, sono una coppia artistica consolidata, tra qualche mese li vedremo insieme anche nella terza stagione di Imma Tataranni – sostituto procuratore.

La loro alchimia sullo schermo è essenziale per affrontare con credibilità personaggi memorabili con cui, in passato, si sono misurati dei mostri sacri del cinema e teatro internazionale, senza che ci siano paragoni che vadano a scalfire il loro modo di essere i nuovi corpi e volti di Filumena e Mimì Soriano o dei coniugi Jovine che affrontano la loro crisi familiare mentre il mondo è in subbuglio, piegato dalle ferite della seconda guerra mondiale. Il loro feeling ha contribuito per ottenere il gradimento degli spettatori, che adesso non vedono l'ora di vederli in Napoli Milionaria!

Un caposaldo del teatro portato da attori che provengono dal teatro come Gallo e Scalera, ulteriore conferma di quanto questo alternarsi e fare scouting da lì abbia portato un upgrade enorme nel segno della qualità nella serialità italiana.

Un’operazione culturale

Quando incontriamo Massimiliano Gallo e Vanessa Scalera qualche giorno fa durante la cerimonia dei Nastri d’Argento sono contenti e carichi di affrontare di nuovo Eduardo. La paura non è minore ma con maggiore consapevolezza.

Vanessa Scalera si è formata studiando Eduardo e con un simile approccio arrivato durante la preparazione di Filumena si sta avvicinando ad Amalia, uno dei ritratti femminili meravigliosi anche se disturbanti, fatti da Eduardo.

“Stavolta non voglio pensare alla paura. Con devozione verso Eduardo farò Amalia a mio modo. Sono orgogliosa di far parte ancora una volta a questo progetto perché è una grande operazione culturale che la rete intraprende perché avvicina persone di ogni età al teatro di De Filippo” ci rivela Scalera.

Stavolta la regia è affidata a Luca Miniero, noto per le indagini di Lolita Lobosco e per Benvenuti al Sud, che oltre a Gallo e Scalera dirigerà Nunzia Schiano, Marcello Romolo e alcuni altri interpeti visti già in Filumena Marturano.

La storia

Si gira nel cuore di Napoli durante questo torrido luglio per vedere Napoli Milionaria! su Rai1 in inverno. E’ uno dei manifesti di De Filippo che resterà tra le sue opere più contemporanee che continua a riguardare tutti noi.

Per i pochissimi che non conoscono o ricordano poco il testo, la storia è ambientata nel 1942 in piena seconda guerra mondiale.

Donna Amalia e suo marito Gennaro Jovine vivono in un modesto basso con i loro tre figli,Amedeo, Maria Rosaria e la piccola Rituccia. Per risolvere la precarietà quotidiana Amalia decide di entrare in affari con Enrico Settebellizze, giovane senza scrupoli, divenuto una pedina della borsa nera. Nel corso degli anni di matrimonio Amalia ha preso a disistimare Gennaro, lo giudica un buono a nulla che filosofeggia invece di portare a casa denaro per sfamare la famiglia. Amalia convince anche i figli più grandi ad altri tipi di commerci ma, quando il brigadiere Ciappa effettua un controllo in casa, Gennaro è costretto a fingersi morto per salvare la moglie dalla galera. Viene poi catturato durante i rastrellamenti dei soldati tedeschi e se ne perdono le tracce. Al ritorno, diversi mesi più tardi, troverà una famiglia cambiata: Amalia ha trasformato il basso in una lussuosa dimora e sta per cedere alla corte di Settebellizze; la figlia Maria Rosaria è incinta di un soldato americano che l’ha abbandonata; il figlio Amedeo organizza furti d’auto. La malattia che colpirà Rituccia sarà l’occasione per tentare di colmare la distanza che si è scavata tra loro, sperando che ha da’ passa’ ‘a nuttata, per loro e per tutta l’Italia ormai giunta alla fine della Seconda guerra mondiale.

Video popolari

NapoliToday è in caricamento