Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrivano i vaccini, riaprono i grandi hub dell'Asl Napoli 1

Tremila i cittadini, della fascia 50-59, che si sono recati alla Mostra d'Oltremare e a Capodichino dopo lo stop di 48 ore imposto dalla mancanza di fiale. Ancora dubbi sui tempi della seconda somministrazione per Pfizer, l'Asl: "Attendiamo comunicazioni da Regione e Unità di crisi"

Ripartono dopo 48 ore di stop gli hub vaccinali dell'Asl Napoli 1. Cancelli aperti alla Mostra d'Oltremare e a Capodichino che hanno ripreso a vaccinare dopo il blocco imposto dalla mancanza di dosi Pfizer. Circa tremila i cittadini convocati nella fascia d'età 50-59. 

"Al momento, le criticità sembrano superate - ha spiegato Olimpia Cimmino, responsabile hub vaccinali dell'Asl Napoli 1 Centro - siamo in costante contatto con l'Unità di crisi per la pianificazione delle vaccinazioni".

Restano dubbi sulla programmazione della seconda dose per chi ha ricevuto il Pfizer. Dall'inizio della campagna vaccinale, gli utenti sono stati convocati 21 giorni dopo la prima iniezione. Lunedì scorso, 10 maggio, Ugo Trama dell'Unità di crisi regionale aveva, però, spiegato che indicazioni del Governo davano la possibilità di allargare la forbice a 40 giorni. Un'ipotesi bocciata dopo poche ore dalla stessa azienda farmaceutica che ha ribadito di rispettare le tre settimane di distanza. 

"Non abbiamo avuto ancora comunicazioni ufficiale - ammette la Cimmino - per questo motivo, per coloro che hanno ricevuto la prima dose prima della delibera che permetteva l'allungamento dei tempi, stiamo rispettando le convocazioni dopo 21 giorni. Invece, per coloro che hanno avuto la prima somministrazione dopo la delibera siamo in attesa di indicazioni da Regione e Unità di crisi".

Nel pomeriggio, la Regione aveva diramato una nota dalla quale si apprende che sarà scelta una via di mezzo, con un range di 30 giorni tra prima e seconda dose. Una decisione che diventerà operativa quando sarà comunicato con una circolare alle Asl.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Arrivano i vaccini, riaprono i grandi hub dell'Asl Napoli 1

NapoliToday è in caricamento