Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Verità per Mario Paciolla”: la manifestazione davanti al Comune di Napoli (VIDEO)

Il sindaco de Magistris: “Non abbassiamo l'attenzione i primi giorni sono fondamentali”. Gli amici: “Non vogliamo un caso Regeni 2”

 

“Chiediamo giustizia e verità perché il caso è oscuro e da subito non c'è stata chiarezza - e abbiamo paura che si palesi un Caso Regeni 2, che si disperdano le energie per appurare la verità sulle circostanze più che sospette che hanno portato alla morte di Mario. Metteremo in campo piccole azioni che aumentino l'attenzione sul caso che vogliamo portare a livello nazionale e internazionale perché non è possibile morire cosi. Affrontava situazioni difficili che trattava già da molti anni. Era una persona con una certa esperienza, non era uno sprovveduto quindi si è trovato di fronte a qualcosa che lo ha sicuramente spaventato».

A parlare è Simone Campora, un amico di Mario Paciolla, il volontario Onu che lavorava in Colombia dove è stato trovato morto nella sua abitazione. Insieme ad amici e parenti hanno animato una manifestazione dinanzi al Comune di Napoli dove è stato esposto uno striscione per chiedere verità per Paciolla. “Bisogna fare in modo che non si abbassi l'attenzione. Le prime ore sono fondamentali per le indagini” ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris che ha partecipato alla manifestazione.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento