Mercoledì, 17 Luglio 2024

Ingegneri del futuro: Autostrade punta su Napoli

Nel polo universitario di San Giovanni a Teduccio, presentato il terzo anno dell'Academy del gruppo Aspi per ingegneri neolaureati

"Puntiamo su Napoli perché riconosciamo le competenze di questa città e il fatto che questa struttura sia un polo di eccellenza". Con queste parole Gian Luca Orefice, direttore delle risorse umane del Gruppo Autostrade per l'Italia, ha salutato i 21 ingegneri che hanno chiuso il loro percorso nella Smart infrastructures Academy, insediata nella sede di San giovanni a Teduccio dell'Università Federico II di Napoli. 

Un'esperienza frutto della partnership tra l’Università e Tecne, società del Gruppo Aspi. Alla cerimonia hanno partecipato, tra gli altri, anche il presidente di Tecne Ennio Cascetta e il direttore del Dipartimento di strutture per l'ingegneria e l'architettura dell’Ateneo, Andrea Prota, che hanno consegnato ai ragazzi il diploma di formazione. La cerimonia di questa mattina è stata anche l’occasione per presentare alcune delle novità che saranno presenti nella prossima edizione e il bando per partecipare alla III edizione, che si svolgerà a partire dal prossimo autunno.

Tra le novità, il coinvolgimento di Amplia, società del Gruppo Aspi impegnata nella manutenzione, costruzione e ammodernamento delle infrastrutture: questa nuova collaborazione aprirà le porte a un duplice un percorso di formazione dedicato al mondo della progettazione e realizzazione. Ai 18 neolaureati che saranno selezionati verrà riconosciuto un rimborso spese per tutta la durata del corso. L’ultimo mese di formazione sarà dedicato a una vera e propria esperienza professionale all’interno di una delle società del Gruppo. Al termine del semestre tutti gli studenti saranno valutati per l’inserimento in un percorso lavorativo nel Gruppo Autostrade per l’Italia. 

Video popolari

NapoliToday è in caricamento