rotate-mobile

L'attesa, la gioia, poi la delusione. La partita al murale di Diego: "Festa solo rimandata" |VIDEO

Abbiamo seguito Napoli-Salernitana con centinaia di tifosi. Ecco le loro reazioni al termine del match

Sembrava il giorno perfetto e, invece, la festa Scudetto è rimandata di qualche giorno. Abbiamo seguito Napoli-Salernitana insieme a centinaia di tifosi davanti al murale di Diego Armando Maradona, nei Quartieri spagnoli. Non solo tifosi azzurri, ma anche molti turisti che hanno voluto immergersi nell'atmosfera partenopea, indossando maglie e sciarpe della squadra. 

A Largo Maradona sembra quasi di essere tornati indietro di 33 anni perché non ci sono televisori per vedere la partita. La partita si ascolta, come si faceva un tempo, da una radio piazzata all'esterno di un bar di via De Deo. Il primo tempo è di puro entusiasmo, poco importa se gli uomini di Spalletti sbattono contro il muro della Salernitana. Durante il secondo tempo, i cori si diradano, sale la tensione. Ma quando Olivera segna il gol dell'1-0 l'esplosione di gioia è di quelle da pelle d'oca. 

Sembra fatta, i cori riprendono senza sosta. Ci sia abbraccia e si attende il fischio finale, ma a sei minuti dalla fine Dia segna il gol del pareggio. La notizia non è subito chiara a tutti, c'è quasi un passaparola dalla postazione radio ai punti più estremi di Largo Maradona. Gli astanti non vogliono crederci. Chiedono conferme, chiamano a casa. Il resto è attesa spasmodica, fino al fischio finale. Il pubblico del murale si scioglie in un applauso che lascia trasparire un pizzico di delusione. Ma la mente è già proiettata alla partita con l'Udinese. 

"Le cose belle si sudano e noi ce la stiamo sudando davvero" afferma una tifosa. "E' solo tutto rimandato. Abbiamo fatto festa oggi e fare di nuovo festa giovedì" aggiunge un ragazzo. "Con la Salernitana sarebbe stato bello vincere lo Scudetto, sono molto deluso" ammette un altro. "Prima o poi lo vinciamo. Ci stringeremo tutti intorno alla squadra e gioiremo insieme". 

Video popolari

NapoliToday è in caricamento