Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nappi (Lega): "La destra perde perché falcidiata da faide interne"

Regionali 2020, la prima volta dei verdi in consiglio: "Solo noi abbiamo provato a rinnovare. Il resto della coalizione falcidiata da faide interne"

 

Un successo personale, un fallimento di coalizione. Severino Nappi, primo eletto nelle liste della Lega per il Consiglio regionale della Campania, analizza a 360 gradi la tornata che ha visto Vincenzo De Luca trionfare con quasi il 70 per cento, la prima volta dei salviniani in Regione e la disfatta del centrodestra. 

"E' un successo personale e di partito quello raggiunto da me e dalla Lega - afferma - La linea tracciata da Matteo Salvini ha pagato. Una strada intrapresa da persone perbene, dalla società civile, dagli imprenditori. Una strada di rinnovamento". Un rinnovamento che, secondo Nappi, il resto del centrodestra non ha applicato. Forza Italia ha dilapidato quasi 13 punti percentuali, Fratelli d'Italia ha replicato il risultato di 5 anni fa: "Abbiamo perso malissimo. Una parte della colazione si è aggrappata a logiche antiche, falcidiata da faide interne. Gli altri partiti non hanno saputo interpretare il cambiamento dell'elettorato". 

Adesso, si apre la partita di Napoli, dove nel 2021 si voterà per il post de Magistris: "Non dobbiamo ripetere gli stessi errori. Ancora una volta, è Matteo Salvini a indicare la strada giusta, quella dell'ascolto, del territorio e dei progetti dal basso". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento