rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022

Parco sommerso di Baia, la magia dei fondali in un docufilm (VIDEO)

Le immagini raccontano la Baia sottomarina scoperta per caso negli anni ‘50 da un volo del comandante Raimondo Bucher e che segnò l’inizio dell’era dell’archeologia subacquea

Un racconto inedito di Baia, città sommersa e antichissima. Vuole essere questo Thalassa, il docufilm presentato alla XXIII Edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico a Paestum fino al 27 novembre. Un documento prezioso della durata di 48 minuti scritto e diretto da Antonio Longo: “Le immagini raccontano la Baia sottomarina scoperta per caso negli anni ‘50 da un volo del comandante Raimondo Bucher e che segnò l’inizio dell’era dell’archeologia subacquea - dichiara Salvatore Agizza archeologo, coautore di Thalassa ed editore de imediterranei -. Un film che racconta le prime esperienze nel campo dell’archeologia subacquea con i loro protagonisti. Una storia  del mar mediterraneo, anzi i mediterranei che racchiudono popoli e culture differenti”.

Il film parte dalla omonima mostra Thalassa allestita al Mann per volere del direttore Paolo Giulierini e che ha conquistato 150 mila visitatori nonostante la piena pandemia, ma che poi è confluita in un brand editoriale che comprende rivista , format televisivo e canali multimediali. Una iniziativa per promuovere anche un nuovo turismo archeologico subacqueo.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Parco sommerso di Baia, la magia dei fondali in un docufilm (VIDEO)

NapoliToday è in caricamento