Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Strage a Calata San Marco: il ricordo di Napoli 33 anni dopo

Per la prima volta, una celebrazione pubblica commemora l'attentato terroristico al circolo militare Usa a opera dell'armata rossa giapponese

Prefettura, Comune, Procura della Repubblica e Consolato degli Stati Uniti, hanno ricordato insieme, questa mattina, le vittime cadute per mano dell’Armata Rossa Giapponese, davanti al circolo militare statunitense, a Calata San Marco.

Il 14 aprile 1988, un'autobomba esplose davanti all'Uso Club uccidendo cinque persone, tra cui una militare americana, e ferendone altre quindici, compresi quattro militari statunitensi. Per questo episodio, è ricercato Junzo Okudaira, 71 anni, ex membro del gruppo terroristico Armata rossa giapponese. Nel Okudaira è stato processato e incrimato negli Stati Uniti. Figura, quindi, anche sulla lista dei ricercati degli Usa e sulla sua testa pende una condanna definitiva. Il giapponese è in cima alla lista dei latitanti dalla Procura di Napoli. 

Si parla di

Video popolari

Strage a Calata San Marco: il ricordo di Napoli 33 anni dopo

NapoliToday è in caricamento