rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Ristorante

'E Curti

Alle pendici del Parco Nazionale del Vesuvio (circa 30 minuti di auto dal centro città) nasce il ristorante di Luigi e Antonio Ceriello, due fratelli soprannominati dagli amici i Curti, per via della loro statura. Nel 1952 rilevano l’osteria (che al tempo si chiama ‘O Monaco) da un loro zio, e nel 1990 il ristorante prende il nome attuale, fortemente voluto da Assunta Ceriello, sorella dei due, che ancora oggi porta avanti l’attività. La cucina è fatta di sapori appartenenti alla tradizione del Golfo di Napoli, come i bucatini con soffritto, il pacchero con stoccafisso, il sartù di riso o gli ziti alla genovese, tanto per dirne alcuni. Non mancano antipasti e secondi sia di mare che di terra. Lo spazio esterno è un cortile con una tettoia che protegge dalla pioggia o dal sole nelle giornate torride. L’arredamento è moderno ed essenziale mentre lungo il perimetro ci sono dei piccoli alberi che rendono più accogliente lo spazio, in fondo invece c’è una cucina a vista per assistere ad alcune delle preparazioni.

Si parla di 'E Curti

Dove Via Padre Michele Abete, 6 Sant'anastasia
Dettagli @ecurti1924

Potrebbe interessarti

NapoliToday è in caricamento