Vomero

Vomero, piazza degli Artisti: la buca simbolo del degrado

Sta lì da settimane e non si provvede ad eliminarla

 

 

            Uno dei segnali più evidenti ed eclatanti del degrado  che oramai pervade uno dei cosiddetti quartieri bene di Napoli, il Vomero, è rappresentato dal dissesto presente da diverse settimane sulla carreggiata di piazza degli Artisti. Non è l’unica buca ma è un simbolo importante perché è in bella vista in un punto dove quotidianamente transitano migliaia di persone. L’assurdo è che nei giorni scorsi una parte della recinzione provvisoria, a ragione delle intemperie, era caduta. Dunque si è dovuto provvedere a sistemarla. Si suppone,  pertanto, che ci sia una ditta per tale lavoro, che, comunque, ha un costo per la collettività, ma non quella per eliminare tale dissesto e restituire l’intera carreggiata alla sua normale funzione di viabilità. Ma non sarebbe stato il caso, effettuate  le necessarie verifiche, provvedere ad eliminare la buca in questione? E cosa bisognerà aspettare perché si provveda ai necessari lavori, che sprofondi l’intera piazza? Storie di ordinaria disamministrazione, in una città come Napoli, dove alla fine la presenza di centinaia di tonnellate di fetida immondizia in strada sembra giustificare tutto. Per la qual cosa quando denunci queste cose ti senti dire: ma come ci sono interi quartieri che da tempo immemore hanno le strade piene di spazzatura e tu ti preoccupi di una buca in piazza degli Artisti? Ed alla fine non resta che aspettare che passi, speriamo presto, la tempesta, perché si torni ad una normalità, che oggi, anche per la soluzione di piccoli problemi, appare come un fatto eccezionale.

 

Gennaro Capodanno

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento