rotate-mobile
NapoliTalk

Opinioni

NapoliTalk

A cura di Redazione NapoliToday

Le interviste di NapoliToday in redazione

Metro Napoli, Cosenza: "Sulla linea 1 una corsa ogni tre minuti"

L'assessore comunale ai Trasporti annuncia: "Entro il 2022 saranno messi in servizio dieci nuovi treni. Nella prima metà dell'anno apriamo la Linea 6 fino a Chiaia"

Una corsa ogni tre minuti, 34 nuovi treni, la stazione di Centro direzionale, la linea 6 che diventa realtà. Obiettivi che secondo Edoardo Cosenza, assessore ai Trasporti del Comune di Napoli non sono così lontani. Ospite della redazione di Napolitoday, Cosenza ha asscurato che entro il 2022 entreranno in servizio almeno 10 nuovi treni. 

Si tratta dei convogli ordinati dall'amministrazione de Magistris ma che l'ex sindaco non è riuscito a inserire nella rete del trasporto pubblico, complice un incidente durante le prove di collaudo. "A novembre scorso siamo arrivati alla conclusione che il problema non fu a uno dei treni - spiega l'assessore - ma in una galleria. Anche il tecnico del Ministero concorda su questo e a giorni dovrebbe darci il via libera per riprendere le prove dinamiche. Al momento, abbiamo già dieci nuovi treni. Cinque sono qui e cinque sono in Spagna che verranno portati qui non appena ci sarà lo spazio. Entro la primavera, però diventeranno diciannove. Inoltre, noi ne stiamo ordinando altri cinque e Eav, che è titolare di un pezzo della Linea 1, ne prenderà altri dieci per un totale di 34 nuovi treni grandi entro il 2024. Si pensi che oggi, l'Anm fornisce il servizio con sei treni piccoli. L'obiettivo è portare di tempi di attesa da quindici a tre minuti". 

Novità anche sul fronte stazioni con Centro direzionale e Tribunali in via di completamento: "Centro direzionale è quasi pronta e sarà la prima ad aprire. Effettuerò un sopralluogo tra pochi giorni". Così come pare siano in via di ultimazione Chiaia e Arco Mirelli della Linea 6: "Realisticamente, posso dire che nella prima metà del 2022 la Linea 6 aprirà fino alla stazione Chiaia". 

Cosenza assicura che la Giunta Manfredi non ha nessuna intenzione di privatizzare l'Anm: "Piuttosto, una volta migliorato il servizio dovremo combattere l'evasione perché in alcuni quartieri il 90 per cento degli utenti viaggia senza bigietto e ciò non è possibile". 

N. B. Questa intervista è stata realizzata prima del crollo nel Cimitero di Poggioreale che potrebbe influenzare i tempi di realizzazione di parte delle opere citate 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Metro Napoli, Cosenza: "Sulla linea 1 una corsa ogni tre minuti"

NapoliToday è in caricamento